Tag "Gas"

In realtà la Russia sta vincendo in Siria

Anche se non ci sono stati passi da gigante, la Russia sta facendo progressi nel raggiungimento dei suoi obbiettivi, sia militari che diplomatici.   Fin dall’inizio dell’intervento militare russo in Siria c’è stato un costante martellamento di critiche. Molte di queste si basano su una sorta di principio di “equivalenza”, asserendo che quello che la Russia sta facendo è uguale, se non peggio, di tutto quello che gli Stati Uniti

Nord–Stream 2: il funerale delle nazioni di transito

Il Nord-Stream 2 farà finalmente diventare la Germania il partner principale di Gazprom in Europa; Ucraina, Polonia e Stati Baltici, tutti presi dalla lotta per l’indipendenza dal gas russo, si sono volontariamente fatti da parte. Nei giorni scorsi è stato illustrato a Kiev il motivo per cui, nonostante le resistenze ucraine, verrà potenziato il nuovo gasdotto russo sotto il Baltico. “Quando si dice che questo non è un progetto di

La rinuncia al gas russo ha già provocato grosse perdite alla Polonia

“Per quanto riguarda il gas, siamo indipendenti”, ha felicemente annunciato la Polonia dopo aver finalmente costruito un terminal dove poter ricevere gas naturale liquefatto (LNG). Ma questa nuova via marittima di trasporto del gas dal Qatar, invece di risparmiare risorse finanziarie, si tradurrà in costi ancora più elevati. Varsavia sta già pagando, e non ha ancora ricevuto neanche un singolo metro cubo di gas. “La Polonia ha raggiunto il suo

Turkish Stream, per il gasdotto turco-russo è ancora fumata nera

Sono trascorsi quasi otto mesi da quando Vladimir Putin e Recep Erdogan concordarono sull’idea di una nuova infrastruttura che ampliasse le forniture di gas alla Turchia (ad oggi servita solo dal gasdotto Blue Stream) ma ad oggi Turkish Stream resta ancora un progetto sulla carta. La firma dell’accordo tra Russia e Turchia, che a inizio luglio sembrava imminente, tarda ad arrivare: è stato lo stesso ministro turco per l’Energia, Taner

Le vere ragioni dell’accordo iraniano

Obama è stato elogiato come un uomo di pace per l’accordo nucleare con l’Iran. Alcuni si chiedono se Obama farà il passo successivo e riparerà le relazioni USA-Russia chiudendo l’imbroglio ucraino. Se è così, non lo ha detto all’Assistente Segretario di Stato Victoria Nuland o al suo Delegato in qualità di Vice Presidente del Joint Chiefs of Staff, il generale dell’Aeronautica Paul Selva, o al suo Delegato in qualità di

Disastro per l’Italia: Gazprom caccia Saipem da Turkish Stream

La compagnia energetica ha annunciato Mercoledì di aver cancellato un contratto con una società italiana, la Saipem, per costruire la prima sezione del gasdotto sotto il Mar Nero. Il contratto era stato siglato durante i negoziati per la costruzione del gasdotto South Stream nel 2014. South Stream Transport, una società interamente in mano al fornitore di gas Gazprom, ha annunciato Mercoledì che avranno luogo colloqui con nuovi partner per cominciare

Perché l’Europa tace sulla proposta ucraina di confiscare le proprietà russe?

Questo brutto episodio dimostra ancora una volta l’impegno dei leader ucraini verso un’Europa i cui valori sono puramente cinici e manipolatori. Il disegno di legge ucraino che propone la confisca delle proprietà della Russia e dei residenti russi in Ucraina è una mostruosità, oltre che essere sfacciatamente illegale. L’Ucraina è un membro del Consiglio europeo e una firmataria della Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà

Putin e la morsa del gas

La geopolitica russa dei gasdotti verso l’Europa spiegata in 3 minuti. ***** Sottotitoli in Italiano a cura di Mario per SakerItalia.it

L’Ucraina non paga il gas? Il conto va all’Unione Europea

Secondo Reuters Maroš Šefčovič, vicepresidente slovacco della Commissione Europea e Commissario all’Energia, avrebbe notato che gli attuali stoccaggi di gas immagazzinati nei depositi sotterranei ucraini non sono sufficienti a garantire il fabbisogno del Paese per il prossimo inverno. Sempre secondo l’agenzia tedesca, che avrebbe esaminato i documenti della delegazione di Berlino alla Commissione Europea, il Commissario avrebbe ceduto alle richieste russe, accettando di garantire il pagamento del gas per il

Gasdotti e geopolitica – La vera ragione dietro la visita di Putin in Italia

Il viaggio di Putin in Italia – Geopolitica e motivazioni La settimana scorsa si sono verificati diversi eventi strettamente correlati. C’è stato l’incontro dei sette Capi di Stato occidentali, la visita di Putin in Italia e l’inaugurazione dei “Giochi Europei” a Baku. Analizziamo la cause e il significato di questi avvenimenti. L’incontro dei Capi di Stato delle sette maggiori nazioni dell’Occidente si è svolto sulla falsariga degli incontri degli otto