Tag "Gran Bretagna"

L’escalation della NATO (di nuovo) non porta a nulla (di nuovo)

Penso che dovremmo iniziare questa panoramica su ciò che sta accadendo, ovvero che l’Occidente unito, alias l’Egemonia AngloSionista, è disperato e, in risposta a questa disperazione, sta facendo ogni sorta di sciocchezza pericolosa. Tutti conosciamo i Tre Grandi: L’attacco a NS1/NS2 L’attacco al Ponte di Crimea (CB) L’attacco alla base della Flotta del Mar Nero (BSF) a Sebastopoli. A dire il vero, si tratta di tre eventi completamente diversi. Uno

Operazione Militare Speciale, stagione 2

Il periodo dal 9 all’11 settembre 2022 passerà alla storia come un periodo di grande importanza nella guerra russo-ucraina. Entrambe le parti belligeranti hanno superato soglie molto importanti, che nel complesso suggeriscono che la guerra sta entrando in una nuova fase. Il 9 e il 10, l’Ucraina ha ottenuto il primo successo concreto della guerra, riconquistando tutto il territorio controllato dai russi nell’Oblast di Kharkov a ovest del fiume Oskil,

La persecuzione di Graham Phillips da parte del governo inglese

Cari amici, Circa un mese fa ho scritto della persecuzione veramente orwelliana del giornalista Graham Phillips da parte del governo del Regno Unito, e ho fatto una breve intervista con lo stesso Graham. Graham mi ha inviato alcuni documenti ufficiali relativi al suo caso, li ho concatenati in un PDF che ora condividerò con voi: Questa è una lettura spaventosa, ma molto interessante. Una cosa è molto molto chiara: il

La maschera di Pandora

Ebbene, questo pezzo [in inglese] è tratto dal principale giornale dell’establishment legato allo Stato Profondo dell’Anglosfera, il Daily Telegraph: Questa è l’estate prima della tempesta. Non illudetevi, con i prezzi dell’energia destinati a salire a livelli mai visti prima, ci stiamo avvicinando ad uno dei più grandi terremoti geopolitici degli ultimi decenni. Le convulsioni che ne deriveranno saranno probabilmente di un ordine di grandezza molto più grande di quelle che

La NATO cerca di punire la politica sulla guerra in Ucraina di Belgrado armando il Kosovo

Dopo aver fornito attrezzature e incoraggiato un’Ucraina militarizzata, la Gran Bretagna ha ora iniziato ad armare gli albanesi del Kosovo con sistemi missilistici anticarro Javelin e NLAW. L’ambasciata britannica a Belgrado ha affermato che alcuni media serbi hanno pubblicato affermazioni inventate di esportazioni di armi dal Regno Unito al Kosovo, e ha affermato che non c’era verità in quelle accuse. Tuttavia, il ministro dell’Interno serbo Aleksandar Vulin insiste sul fatto

Mandare armi pesanti in Ucraina è negli interessi tedeschi?

La polarizzazione politica in Germania continua ad aumentare. Attualmente, c’è una forte pressione affinché il cancelliere tedesco Olaf Scholz prenda una posizione più incisiva sulla questione ucraina. L’opposizione insiste sulla necessità di inviare armi a sostegno di Zelenskyj, avallando il discorso diffuso da NATO e UE. È evidente che, rifiutando di assumere tali posizioni, Scholz sta cercando di fare gli interessi del suo paese, ma resta da vedere se sarà

Un rapimento giudiziario

“Se ne abbiamo il coraggio, guardiamo noi stessi per capire cosa ci sta succedendo”- Jean-Paul Sartre Le parole di Sarte dovrebbero risuonare nella nostra testa dopo la grottesca decisione della Corte Suprema del Regno Unito di estradare Julian Assange negli Stati Uniti, dove lo aspetta “una morte vivente”. E’ la punizione per il crimine di vero, corretto, coraggioso, vitale giornalismo. In queste circostanze, il termine “errore giudiziario” non è adeguato.

Il prossimo Summit sulla Democrazia come una macchina del tempo?

Il “Summit per la Democrazia” [in inglese] di Biden, previsto per il 9-10 dicembre 2021, ha pubblicato l’elenco definitivo dei paesi invitati. Diamo un’occhiata: Albania Angola Antigua and Barbuda Argentina Armenia Australia Austria Bahamas Barbados Belgium Belize Botswana Brazil Bulgaria Cabo Verde Canada Chile Colombia Costa Rica Croatia Cyprus Czech Republic Democratic Republic of Congo Denmark Dominica Dominican Republic Ecuador Estonia European Union Fiji Finland France Georgia Germany Ghana Greece

Come l’ambasciatore russo salvò Pechino dalle truppe inglesi e francesi

Il salvataggio degli abitanti della capitale cinese da parte di Nikolaj Ignatyev fu di enorme importanza per la storia non solo della Cina, ma dell’intero Estremo Oriente russo. A metà del XIX secolo, la Dinastia Qing aveva visto giorni migliori: il paese era in preda alla Rivolta dei Taiping, una massiccia ribellione contadina diretta contro la dominazione straniera e la dinastia regnante Manciù. Allo stesso tempo, durante le due Guerre

Possibili motivazioni per una provocazione contro la Russia

Molti commentatori hanno sottolineato che l’Occidente non vuole davvero una guerra su vasta scala con la Russia perché sarebbe, nella migliore delle ipotesi, una proposta suicida. Vero. Ma ci sono alcuni interessi specifici in Occidente che vogliono alzare le tensioni il più possibile. Oggi ne elencherò solo alcuni: (lista parziale) Il settore energetico statunitense Il settore energetico è profondamente preoccupato per la retorica “verde” di Biden, unita al fatto che