Tag "Grande Guerra Patriottica"

Articolo di Vladimir Putin: “Essere aperti, nonostante il passato”

Il settimanale tedesco Die Zeit ha pubblicato un articolo del Presidente russo [in inglese], in concomitanza con l’80° anniversario dell’inizio della Grande Guerra Patriottica. 22 giugno 2021 Essere aperti, nonostante il passato Esattamente 80 anni fa, il 22 giugno 1941, i Nazisti, dopo aver conquistato praticamente tutta Europa, attaccarono l’URSS. Per il popolo sovietico ebbe inizio la Grande Guerra Patriottica, la più sanguinosa nella storia del nostro paese. Dieci milioni

Il miglior comandante sovietico della Seconda Guerra Mondiale

Quattro volte Eroe dell’Unione Sovietica, il Maresciallo Georgij Zukov è stato l’artefice delle principali vittorie dell’Armata Rossa sui Nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale. Fu inviato nei settori più pericolosi del fronte sovietico-tedesco. Fu uno dei principali autori del trionfo dell’Unione Sovietica sulla Germania Nazista. Il Maresciallo Georgij Konstantinovich Zukov fu coinvolto nella formulazione delle più importanti operazioni strategiche dell’Armata Rossa durante la Seconda Guerra Mondiale. I soldati dicevano di

Il Giorno della Vittoria

Pubblichiamo un commento e la mia risposta per questa giornata speciale. Il tema di oggi è la vittoria sovietica sulle forze dell’Asse, e in particolare quelle del Terzo Reich. Da un lato vorremmo festeggiare, dall’altro sappiamo quanto il momento sia difficile e quanto poco ci sia da essere allegri. E’ passato un mese da allora e dobbiamo domandarci” cosa è cambiato nel frattempo sulla linea del fronte e nei pressi

Le 3 operazioni più riuscite dei Fanti di Marina

Di tutte le truppe sovietiche della Seconda Guerra Mondiale, i fanti di marina erano tra i più forti e capaci in combattimento. Per rendere omaggio al loro nemico, i tedeschi li soprannominarono “Morte Nera”. 1. L’Operazione Kerch-Eltigen (31 ottobre – 11 dicembre 1943) Nell’autunno del 1943, le truppe sovietiche iniziarono la liberazione della Crimea facendo sbarcare due massicce forze d’assalto nella sua parte orientale, a nord e a sud di

La Seconda Guerra Mondiale è iniziata col bombardamento di Leopoli: Zelensky continua a riscrivere la storia

Il Presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha affermato che la prima azione di combattimento della Seconda Guerra Mondiale è stata il bombardamento di Leopoli da parte di aerei tedeschi nel settembre 1939. Questa affermazione è abbastanza coerente con la scelta dell’attuale presidente dell’Ucraina di continuare a riscrivere la storia militare. Allo stesso tempo, l’Ucraina non fornisce le cure necessarie o il dovuto rispetto ai veterani di guerra. Anche se il nonno

Dove l’Armata Rossa si scontrò con i Nazisti dopo la loro resa?

Quando le truppe sovietiche presero d’assalto Berlino, parte dell’URSS era ancora sotto occupazione Nazista. “Il nostro reggimento continuò a combattere sulle montagne ceche per altri cinque giorni dopo la capitolazione della Germania Nazista. Alcuni ragazzi morirono in battaglia dopo la Giornata della Vittoria…” ricorda [in russo] il Sergente Maggiore Vladimir Vostrov del 1433° Reggimento Artiglieria Semovente Novgorod. In totale, diverse migliaia di soldati dell’Armata Rossa hanno dato la vita dopo

La 75a Parata della Giornata della Vittoria russa vedrà solo uno spettacolo aereo

La mattina del 9 maggio, 75 elicotteri e velivoli delle Forze Aerospaziali russe decolleranno da 8 aeroporti sparsi per la Russia per commemorare il 75° anniversario della Giornata della Vittoria. Quindi, esattamente all’ora stabilita, si riuniranno in un determinato distretto aereo della vicina regione di Mosca per passare sopra la Piazza Rossa in un’unica formazione. Il primo veicolo da combattimento dovrebbe apparire alle 10 del mattino. La parata aerea sarà

Quando l’intera Europa si schierò dalla parte dei Nazisti contro l’URSS

Qualche parola sull’Unione Europea di Hitler Alla vigilia del 75° anniversario della vittoria del popolo sovietico nella Grande Guerra Patriottica, articoli dedicati a questa guerra appaiono non solo in Russia. La versione spagnola di “ABC” ha pubblicato l’altro giorno un articolo [in spagnolo] intitolato “Un terribile cammino e morte sul ghiaccio: la marcia della Divisione Blu verso l’inferno russo”, glorificando la partecipazione degli spagnoli all’aggressione di Hitler contro l’URSS. “ABC”

I due combattenti di Königsberg

I nazisti trasformarono Kaliningrad (Königsberg in tedesco) in una potente fortificazione, in cui ogni casa divenne un fortino. Il comando tedesco prese tutte le misure possibili per preparare la città-fortezza ad una lunga resistenza sotto assedio. La città aveva molti arsenali e depositi militari. Il sistema di difesa includeva un anello difensivo esterno e tre anelli interni. Nel centro della città c’era una cittadella. La città era difesa da 130.000

5 eroici dottori russi che hanno cambiato la storia

Oggi, mentre i medici stanno salvando migliaia di persone, a volte anche a rischio della propria vita, guarderemo indietro ad alcune pagine eroiche nella storia medica della Russia. Nikolaj Sklifosovskij: rivoluzionò le pratiche igieniche nelle sale operatorie Il chirurgo Nikolaj Sklifosovskij (1836-1904) salvò centinaia di soldati, sui quali operò durante la Guerra Russo-Turca (1877-1878), la Rivolta d’Aprile (1876) e altri conflitti militari. Tuttavia, la sua eredità principale fu l’introduzione di