Tag "Guerra Fredda"

Braccare l’orso: una metodologia ibrida per il contenimento della Russia

Braccare l’orso è una tecnica di caccia in cui una muta di cani tallona un orso fino al suo sfinimento totale, momento in cui entra in scena il cacciatore che, a sua volta, uccide la preda. Ed è così che Karen Shakhnarazov, un noto regista russo di origini armene, ha descritto l’attuale condizione geopolitica russa. L’esempio dell’orso, per quanto riguarda la Russia, è un’immagine artificiosa e spesso dispregiativa, usata per

Due lati in ogni scacchiera

Come mai prima d’ora, dalla dissoluzione dell’URSS, stanno emergendo in vividi dettagli le differenze reali, profonde ed elementari tra il modo in cui la Russia pensa e vede le cose, e il modo in cui l’Occidente vede le stesse cose e le interpreta. Questo fenomeno è particolarmente evidente nel modo in cui Russia e Occidente si percepiscono reciprocamente. Osserviamo le più semplici differenze di prospettiva, da cui tutte le altre

Le tre morti dell’Unione Sovietica. Parte 2: La Guerra Fredda

Il primo articolo sui motivi del crollo dell’URSS è diventato di colpo uno dei più commentati sul sito [quello russo, NdT]. Sono lieto che questo argomento abbia attratto così tanta attenzione. Sfortunatamente la percezione dell’URSS è troppo idealizzata da entrambe le parti: alcuni la considerano il diavolo incarnato, altri il Paradiso in Terra. Naturalmente l’Unione sovietica non era nessuna delle due cose. E’ tempo di studiare la nostra storia recente,

Presentata la “Grande Strategia” americana per la guerra contro la Cina

Lo stato avanzato della discussione nei circoli dove si prepara la politica estera degli Stati Uniti, sulla necessità di perseguire una politica sempre più aggressiva nei confronti della Cina, è stato rivelato da un agghiacciante rapporto pubblicato recentemente sotto l’egida dell’influente Council of Foreign Relations.   Intitolata “Una revisione della Grande Strategia degli Stati Uniti nei confronti della Cina”, questa relazione non è niente altro che un’agenda di guerra. Gli

Che cosa significherebbe la presidenza della Clinton per le relazioni con la Russia?

Dopo una lunga preparazione, Hillary Clinton ha infine annunciato l’inizio della sua campagna per la competizione presidenziale del 2016. Ma che cosa ha in serbo questa potenziale vincitrice per quanto riguarda le relazioni tra USA e Russia? Niente di buono, se il passato è un segno di quello che ci attende nel futuro. Discutendo della possibilità di una presidenza della Clinton in un recente articolo per PolitRussia.com, l’analista Ivan Proshkin

La NATO attraverso lo specchio: un viaggio personale dall’ingenuità alla lucidità

Era una fredda sera di marzo del 2004 quando io ed un insegnante russo di inglese uscimmo dalla University Embankment nella notte dell’isola Vasilevsky, a San Pietroburgo. Eravamo colleghi nella stessa scuola linguistica, che collaborava con la facoltà di Filologia della Università Statale in quella città. Il marciapiede era affollato di studenti, di altri insegnanti e personale amministrativo, perché i corsi erano molto popolari e venivamo buttati fuori alla 9

Sorpresa! L’Occidente ha perso la guerra fredda

-Far diventare una vittoria una sconfitta.  OPINION La Pace porta ricchezza; la ricchezza porta orgoglio; l’orgoglio porta rabbia; la rabbia porta guerra; la guerra povertà; la povertà porta umanità; l’umanità porta pace. La Pace, come ho detto, porta ricchezza e così gli affari mondiali sono possibili. -Luigi da Porto; 16° secolo.   Un quarto di secolo fa cadde il muro di Berlino e l’occidente “vinse la guerra fredda”. Ma un