Tag "Hillary Clinton"

Settimana venti dell’intervento militare russo in Siria: un cessate il fuoco e ancora un’altra enorme vittoria per la Russia

Il recente accordo tra USA e Russia in realtà non risolve nulla, non mette neanche fine alla guerra, ed entrambe le parti sono molto caute circa la sua futura realizzazione. Ma anche così, si tratta di una vittoria enorme per la Russia. Nonostante sia ancora troppo presto per dire che “la Russia ha vinto in Siria”, penso che sia corretto dire che in Siria ha vinto la posizione Russa. Ecco perché: Primo:

Perché la Russia non potrà mai essere sconfitta

Gli imperialisti della supremazia bianca americana hanno sognato di sconfiggere e smembrare la Russia almeno fin dagli anni ’20 e dall’inizio degli anni ’30, quando la maggior parte dell’élite americana – composta da artisti del calibro di John D. Rockefeller, J. P. Morgan, Andrew Mellon, Henry Ford, William Randolph Hearst, Joseph Kennedy (padre di John e Robert), e Prescott Bush (padre di George H. W. Bush e nonno di George

Hillary Clinton: Israele prima di tutto

Sebbene gli Stati Uniti siano ancora a dieci mesi di distanza dal prossimo esercizio di futilità elettorale, la maggior parte dei sondaggi non mostra quello che l’ex Segretario di Stato Hillary Clinton vorrebbe ansiosamente vedere: una travolgente vittoria per la sua candidatura. E’ comunque un buon segno il fatto che, nonostante non ci sia nessun reale oppositore in campo Democratico, l’incoronazione da lei tanto sospirata sia ben lungi dall’avverarsi. Qualcuno

Il grido di guerra di Hillary

Se siete uno dei milioni di Americani che ritengono Hillary Clinton un pessimo futuro Presidente, allora congratulatevi con voi stessi, perché questo è esattamente ciò che ha dimostrato ieri [ormai alcuni giorni fa, NdT]. In un discorso al Consiglio per gli Affari Esteri (CFR), la Clinton ha detto senza mezzi termini che, se nel 2016 verrà eletta, trascinerà la nazione direttamente in guerra. Ricorrendo allo stesso immaginario del suo gemello

Seconda settimana dell’intervento militare russo in Siria, opzioni per il Daesh, l’Impero e la Russia

L’offensiva russa in Siria è ancora in pieno svolgimento, ed è difficile dare un senso a ciò che sta veramente accadendo, o a quanto essa sia efficace. Secondo i siriani, sarebbe stato distrutto il 40% di tutte le infrastrutture del “Daesh” (intendendo ISIS + al-Qaeda + tutte le centinaia di altri gruppuscoli che combattono insieme contro il governo siriano). Le fonti russe sono meno entusiaste e parlano di un’offensiva siriana

Il “No” russo

Nella politica vera non c’è spazio per le simpatie personali, ma c’è sempre spazio per valutare gli individui o le loro azioni. I nostri oppositori ci possono piacere o non piacere, ma possiamo sempre apprezzare la loro strategia. Questo è il caso di Lavrov. Il ministro che tutti “amano odiare” è rispettato per la sua sagacia diplomatica. Per esempio, durante un’intervista, il Ministro degli Esteri di una nazione in via

Che cosa significherebbe la presidenza della Clinton per le relazioni con la Russia?

Dopo una lunga preparazione, Hillary Clinton ha infine annunciato l’inizio della sua campagna per la competizione presidenziale del 2016. Ma che cosa ha in serbo questa potenziale vincitrice per quanto riguarda le relazioni tra USA e Russia? Niente di buono, se il passato è un segno di quello che ci attende nel futuro. Discutendo della possibilità di una presidenza della Clinton in un recente articolo per PolitRussia.com, l’analista Ivan Proshkin