Tag "Igor Konashenkov"

Sitrep: operazione Z

La Russia continua a demolire le infrastrutture ucraine, e questo è stato il tema degli ultimi giorni. C’è stato un enorme aumento degli assalti aerei e degli attacchi missilistici su varie infrastrutture, ovunque. Al momento della stesura di questo documento, è stata registrata un’enorme quantità di missili che sorvolano l’Ucraina, e si dice che i bombardieri Tu-95MS siano in volo per contribuire con i loro Kh-101. Le ferrovie di Pavlograd

È iniziata la battaglia per liberare il Donbass dall’occupazione nazificata?

Da lunedì, le operazioni militari russe dentro e intorno al Donbass sono notevolmente aumentate. Sebbene il suo Ministero della Difesa non abbia annunciato l’inizio delle operazioni di terra per liberare ciò che resta dell’occupazione ucraina del territorio del Donbass, da ciò che si vede sembra che il treno abbia lasciato la stazione. Sergej Lavrov ha indicato che è iniziata la liberazione di ciò che resta del Donbass occupato, le sue

Operazione Militare Speciale della Russia: giorno 15

Venerdì, il Ministero della Difesa russo ha affermato che gli aeroporti ucraini e altre infrastrutture militari vicino a Lutsk e Ivano-Frankivsk, nel nord-ovest e nel sud-ovest del paese, sono stati presi di mira e “disabilitati”  da armi di precessione a lungo raggio. Nelle ultime 24 ore, gli aerei da guerra russi hanno distrutto 107 obiettivi militari nel Paese. Secondo il portavoce del Ministero della Difesa russo, il generale Igor Konashenkov,

I russi affonderanno una nave inglese la prossima volta?

Per cominciare, ricapitoliamo quello che è appena successo nelle acque della Crimea. In primo luogo, l’HMS Defender è entrato deliberatamente nelle acque russe con il pretesto che i britannici non riconoscono ciò che chiamano “annessione” della Crimea. Gli inglesi lo negano, ma dopo aver visto esplodere 4 bombe davanti all’HMS Defender, hanno cambiato rotta come richiesto dai russi. Quindi, prima di approfondire questo aspetto, teniamo presente anche il seguente fatto:

La Russia rivela la “pistola fumante” dell’MH17

Il Ministero della Difesa fornisce prove sul motore del missile che spostano la colpa sulle forze armate ucraine. Il Ministero della Difesa russo potrebbe aver finalmente svelato la “pistola fumante” in grado di risolvere il mistero che circonda il volo MH17 della Malaysia Airlines, abbattuto il 17 luglio 2014 sull’Oblast di Donestk, una provincia nell’est dell’Ucraina. L’incidente dell’MH17 ha provocato la morte di 283 passeggeri di 10 diversi paesi e

Il Cremlino lancia un duro monito a Washington sugli aiuti al terrorismo in Siria

Il Cremlino utilizza, a volte, il programma settimanale di informazione di Dmitry Kiselyov sul canale televisivo statale Rossiya-1 per inviare notizie taglienti o avvertimenti pubblici a Washington senza troppi giri di parole diplomatici. La scorsa notte c’è stato uno di questi casi e dobbiamo sperare che il pubblico di Washington a cui era rivolto possa mettere da parte la propria attenzione sulle supposte bufale di Russia Today per prestare attenzione

Le forze speciali russe respingono un attacco pianificato dagli USA in Siria, denunciano gli USA e rilasciano un duro comunicato

È appena avvenuto qualcosa senza precedenti, in Siria: le forze dei “terroristi buoni” sostenute dagli USA hanno tentato un attacco a sorpresa contro le forze governative siriane situate a nord e a nordest della città di Hama. Quello che rende unico questo attacco è che si è svolto all’interno di una cosiddetta “zona di de-escalation”, e sembra che uno degli obiettivi chiave dell’attacco fosse quello di circondare con un movimento

Una fossa comune, corpi mutilati, mine ed altre nefandezze moderate

Una fossa comune è stata scoperta nella zona est di Aleppo. Corpi mutilati e mine nascoste nei giocattoli dei bambini sono solo alcune delle atrocità commesse da quelli che l’Occidente chiama “moderati”. Nel 2016 molte parole sono diventate termini familiari. Il vero significato di molte di esse si può trovare nel Dizionario Duran [in inglese]. Inoltre, parole di uso comune sono state completamente private del loro significato originale. La parola “moderato”

La Russia vede il bluff del Partito della Guerra

La Guerra Fredda 2.0 ha raggiunto un livello di isteria che non ha precedenti. Dalla macchina (da soldi) dei Clinton – sostenuta dal complesso dei think tank neoconservatori/neo-liberal-conservatori – all’establishment britannico e i suoi portavoce nelle corporation mediatiche, gli autonominati “leader del mondo libero” anglo-americani spingono la demonizzazione della Russia e del “Putinismo” alla pura incandescenza  [in inglese]. Eppure non scoppierà una guerra vera – prima o dopo le elezioni