Tag "Impero"

Uno Stato miseramente fallito

Le élite ucraine, che alla divisione dell’eredità sovietica hanno ricevuto tutto il necessario per la costruzione di uno Stato di successo, con le loro azioni hanno portato il Paese sull’orlo del collasso. Condizioni di partenza ideali La politica e la storia non sono pre-determinate. Il “progetto Ucraina” che ora vive i suoi ultimi giorni non era condannato in partenza. Il nuovo Paese improvvisamente emerso era al 10° posto nell’economia mondiale.

Noi e loro – Uno studio sull’odio e sull’amore

Sono seduto davanti al mio computer a guardare il film “Ожог” (L’ustione) di Arkadij Mamontov, sulla strage del 2 maggio a Odessa. Il film è molto ben fatto e spero che qualcuno lo possa sottotitolare in inglese. Mostra molti filmati degli eventi che hanno avuto luogo negli ultimi anni. Le scene includono le telefonate intercettate dei leader ucronazisti locali, i volti sorridenti delle ragazzine ucraine che preparano le molotov, gli applausi

Intervista del Saker a Gilad Atzmon

Sono già passati 6 anni da quando ho intervistato Gilad per la prima volta, e quando un amico ha recentemente suggerito che era giunto il momento di una nuova conversazione, ho subito accettato, così come Gilad, che, a dispetto del suo stile di vita super-prenotato e frenetico, si è preso il tempo di rispondere alle mie domande. Gilad è, a mio parere, non solo il musicista jazz più originale e

Dietro il Grande Firewall dell’Occidente, la brutta verità

Il Grande Firewall Occidentale contro il Grande Firewall cinese: metodologie differenti, risultati identici. Una verità non detta è una menzogna. Un fatto nascosto è censura. – L’Autore Quando ho cessato di scrivere per Reflections in Sinoland, dicendo che per il momento non avrei mandato più articoli, in modo da scrivere il mio terzo libro, Red Letters – The Diaries of Xi Jinping, facevo sul serio. Ma nelle ultime due settimane, è

I servizi di Syriza per l’Impero – A meno che Syriza non faccia una sorpresa!

Riforme significative possono arrivare da BRICS e Russia – Ma la trama si deve ispessire Il suono dello champagne stappato e gli evviva esuberanti fra i volontari di Syriza, gli elettori di supporto, e la loro base socialista dentro l’intellighenzia e gli intellettuali, in difficoltà economica ma pur sempre agiata, possono essere uditi in tutti i caffè delle aree pulite di Atene. Questa sera in Grecia, i risultati elettorali ufficiali

L’impero sta crollando, per questo ha bisogno della guerra

Ieri sera, a Pechino, ero in uno storico ristorante Szechuan con una mia amica che, incidentalmente, è anche un diplomatico cinese. Abbiamo chiacchierato un po’, abbiamo ordinato il cibo, e poi, improvvisamente, mi si è seccata la gola ed annebbiata la vista. Mi sono inchinato e l’ho ringraziata per la sentita proposta che la Cina ha fatto per salvare la Russia. Appena prima di lasciare il mio albergo, ho letto

L’Impero all’offensiva in Francia e Russia

L’ultimo numero di Charlie Hebdo è stato stampato in 3 milioni di copie (alcune fonti dicono 5 milioni). Su E-bay si vendono fino a 300 euro. RT riferisce che “Al-Azhar, il più famoso centro culturale dell’Islam Sunnita” ha dichiarato che (quei) fumetti “fomentano l’odio” e “non sono utili alla coesistenza pacifica fra i popoli”. Tabnak, un notiziario online iraniano di stampo conservativo, ha scritto che “Charlie Hebdo ha di nuovo