Tag "Joe Biden"

La Russia e le prossime elezioni presidenziali negli Stati Uniti

Introduzione: non è una bella immagine Cominciamo con una dichiarazione liberatoria: in questo articolo presumo che ci sarà un’elezione presidenziale negli Stati Uniti in autunno. In questo momento sembra essere probabile che queste elezioni si svolgeranno (sembra che non ci sia alcun modo legale per annullarlo o ritardarlo), ma questo non è affatto certo (c’è un articolo molto interessante di un analista russo che prevede una diarchia dopo le elezioni, 

C’è una foresta scura e pericolosa dietro questi alberi che bruciano…

A quasi metà del 2020, sta diventando piuttosto evidente che ci sono alcuni importanti sviluppi che hanno attirato pressoché tutta la nostra attenzione (e per buone ragioni), poiché sono dei movimenti tettonici definibili davvero come “catastrofi” (nel senso [in inglese] di un “violento e improvviso cambiamento di una conformazione della terra”). E sono: L’inizio del crollo globale dell’Impero anglo-sionista L’enorme bolla economica la cui costante crescita è il miglior fattore

Contano davvero le prossime elezioni presidenziali?

Ponendo semplicemente la domanda se siano importanti le prossime elezioni presidenziali, sto ovviamente suggerendo che non lo siano. Per spiegare la ragione della mia opinione, devo riportare le prossime elezioni nel contesto dei quelle precedenti. Cominciamo quindi da qui. L’elezione di Donald Trump del 2016 La prima cosa che, io credo, dovrebbe essere ormai evidente a tutti è che non c’è stata alcuna operazione segreta da parte di nessun deep

E’ cominciato il crollo sistemico della società americana

Ho vissuto negli Stati Uniti per un totale di 24 anni e durante tutto questo lungo periodo ho assistito a molte crisi: ciò però che sta succedendo oggi è veramente unico e molto più serio di ogni altra crisi precedente che io ricordi. E per spiegare il mio punto di vista, vorrei cominciare dicendo ciò che non sono i disordini che stiamo vedendo in centinaia di città americane. Le cause

L’impero americano: Biden e Kerry hanno dato ordini al presidente ucraino

Il 19 maggio è stato emesso un avvertimento politico internazionale implicito, ma non tra paesi; è stato emesso tra fazioni alleate e opposte all’interno di ciascuno dei due paesi: Stati Uniti e Ucraina. Negli Stati Uniti, è un avvertimento del Partito Repubblicano per il Partito Democratico: un avvertimento di Trump contro Biden e contro Obama che dice: “Abbiamo prove su di te, e non le stiamo ancora diffondendo. Ma eccone

Confermato pubblicamente lo status coloniale dell’“Ucraina indipendente”

Il 19 maggio, il membro del Parlamento ucraino (Rada) Andrei Derkach ha rivelato in una conferenza stampa le registrazioni delle conversazioni telefoniche tra l’allora presidente dell’Ucraina Petro Poroshenko e l’allora vicepresidente degli Stati Uniti Joe Biden. Le conversazioni sono in inglese e possono essere ascoltate qui. Di per sé, non c’è nulla di straordinario nel fatto che un presidente abbia avuto alcuni contatti telefonici con un leader di una potenza

Quando i militari americani prenderanno il potere a Kiev?

Non molto tempo fa, lo scrivente pubblicò un articolo sul “dono reale” della Casa Bianca alla Bielorussia, sotto forma della nuova ambasciatrice americana Julie Fisher, e sottolineò che la sua nomina era molto in linea con la recente politica di Washington di “rafforzare” la leadership nelle sue missioni diplomatiche con individui [entrambi i link in inglese] con una notevole esperienza nella sfera strategico-militare e nella messa in scena di colpi

Messaggio del Saker sugli eventi attuali + (una specie di) discussione aperta (aggiornato 2 volte!)

Cari amici, Ho deciso di pubblicare questo breve aggiornamento per farvi sapere che sto cercando di prendermi giusto un po’ di tempo libero per riprendermi da una normale influenza (non COVID19). Principalmente, sono ancora sfinito e ho bisogno di riposare un po’. Tuttavia, dal momento che il mondo non smette di girare solo per fare un piacere a te, ecco qui alcuni commenti che voglio condividere con voi su diversi

L’assassinio di Soleimani: cosa accadrà adesso?

Innanzitutto, un breve riepilogo della situazione Dobbiamo iniziare riassumendo rapidamente ciò che è appena accaduto: Il Generale Soleimani era a Baghdad in visita ufficiale per partecipare al funerale degli iracheni assassinati dagli Stati Uniti il 29 Gli Stati Uniti hanno ora rivendicato ufficialmente la responsabilità di questo omicidio Il leader supremo iraniano, l’Ayatollah Ali Khamenei ha dichiarato ufficialmente [in inglese] che “Una grave rappresaglia attende i criminali che hanno sporcato

Ucraina: dieci punti di discussione per persone razionali

1. L’Ucraina è la più grande nazione in Europa, con un confine terrestre di 1400 miglia con la Russia. Il governo degli Stati Uniti dai tempi di Bill Clinton ha cercato di integrare l’Ucraina nell’alleanza militare anti-russa della NATO. 2. La NATO è un artefatto della prima Guerra Fredda e della Dottrina Truman, che promise tutti i mezzi necessari per fermare la diffusione del Comunismo. Fondata nel 1949, quando gli