Tag "MiG-21"

Evoluzione delle capacità di guerra aerea nordcoreane: dalla Guerra di Corea agli anni ’20 del 2000

Durante la Guerra Fredda, l’aeronautica della Corea del Nord, ufficialmente Forza Aerea del Popolo Coreano (KPAAF), mantenne una delle forze aeree più grandi e capaci di tutti gli stati allineati coi sovietici. La Corea del Nord è stata uno dei pochi paesi ad utilizzare aerei da combattimento di fabbricazione sia sovietica che cinese a causa del suo equilibrio unico tra i due paesi durante la Crisi Sino-Sovietica. La sua flotta

La Corea del Nord vuole urgentemente modernizzare la sua aeronautica: come può essere migliorata la flotta negli anni ‘20

La Corea del Nord ha avuto un notevole successo nel modernizzare le sue forze armate negli ultimi 15 anni, producendo diverse centinaia di nuovi carri armati Pokpung-ho e modernizzando le sue vecchie piattaforme Ch’ŏnma-ho, eliminando gradualmente i corazzati dell’era sovietica dal servizio di prima linea, che saranno seguiti a breve da una nuova classe di carri armati svelata recentemente. Il paese oggi schiera una vasta gamma di nuove armi tattiche

Quando un MiG-21 è meglio di un F-22; comparare l’uso di caccia di vecchie generazioni con piattaforme per la superiorità aerea allo stato dell’arte

Il MiG-21 sovietico e l’F-22 americano si trovano oggi alle estremità opposte dello spettro dei caccia attualmente in servizio: il primo è tra i jet più leggeri, meno costosi e più vecchi in servizio mentre il Raptor rimane il più costoso, tra i più pesanti, i più recenti, e il più sofisticato. Il MiG-21 è entrato in servizio nel 1959 in Unione Sovietica, ed è rimasto in produzione fino al

La Cina fabbrica ancora MiG-21 migliorati dopo 50 anni – Uno sguardo al JF-17 e al JL-9

L’Aeronautica dell’Esercito di Liberazione Popolare Cinese (PLA) ha fabbricato derivati indigeni del caccia MiG-21 sovietico sin dal 1965 col nome di Chengdu J-7, e mantiene oggi circa 400 di queste piattaforme in servizio attivo come derivati altamente avanzati, come il J-7G. Gli aggiornamenti al progetto J-7 lo hanno dotato di funzionalità avanzate [in inglese] che superano notevolmente quelle dei primi caccia di quarta generazione, compresa l’integrazione di materiali compositi per

L’India preferisce i sistemi russi S-400 al bidone americano Patriot

Quando è in ballo la sicurezza di una nazione, a nessuno interessa quello che pensa Washington Questa settimana l’India ha inviato a Mosca il suo Ministro della Difesa, Nirmala Sitharaman, per finalizzare un accordo per l’acquisto di sistemi anti-missile S-400 russi tramite un accordo del valore di circa 6 miliardi di dollari. L’accordo sta procedendo nonostante le sanzioni americane contro la Russia e i suoi produttori di armi, e gli