Tag "NATO"

Chi vuole bruciare in un inferno nucleare per l’Ucraina?

L’esercito ucraino ha iniziato a dispiegare infrastrutture al confine con la Crimea. L’esercitazione navale Sea Breeze 2021 si è già svolta vicino alla Crimea, e la NATO terrà sicuramente altri eventi nella regione in futuro, su questo non ci sono dubbi. Ucraina e NATO: ultimi preparativi per colpire la Russia La fase terrestre attiva dell’esercitazione è stata completata il 10 luglio 2021 nella regione di Cherson in Ucraina. I militari

La russofobia raggiungerà probabilmente vette senza precedenti dopo le elezioni parlamentari moldave

Alle elezioni anticipate tenutesi ieri [11 luglio] il PAS (Partito di Azione e Solidarietà, di centro destra) del Presidente Maia Sandu, liberale e pro Unione Europea/NATO, ha ottenuto appena meno del 53%, mentre il suo rivale principale, il BECS (Blocco Socialista e Comunista) dell’ex Presidente Igor Dodon, ha ottenuto appena oltre il 27%. La Sandu, in precedenza economista presso la Banca Mondiale, è diventata un “simbolo del cambiamento” per molti

Divari e guerre preventive per disperazione

Più di quattro anni fa scrissi il mio primo articolo [in inglese] per Unz Review, in cui proponevo la tesi che la situazione estremamente tesa intorno alla Russia potrebbe essere interpretata come un approccio ad una qualche sorta di guerra preventiva: per Washington, il cui discorso politico è basato sull’eccezionalità americana, e la cui politica estera è ora definita totalmente in termini di potenza militare, l’emersione di una forza militare

Articolo di Vladimir Putin: “La storica unità di Russi e Ucraini”

Durante la recente “Linea Diretta”, mi è stata fatta una domanda sulle relazioni russo-ucraine: ho risposto che Russi e Ucraini erano un unico popolo, un tutt’uno. Queste parole non sono state motivate da nessuna considerazione a breve termine, o suggerite dall’attuale contesto politico. È ciò che ho detto in numerose occasioni, e ciò in cui credo fermamente. Penso sia quindi necessario che io spieghi con precisione la mia posizione, e

Brevi aggiornamenti dal Saker (AGGIORNATO 2 volte)

Cari amici, Oggi inizio un nuovo tipo di post: un breve aggiornamento di notizie. Questo non è un open thread in cui tutti condividono tutte le informazioni più recenti durante una crisi, né un’analisi completa. In questa nuova categoria, ho intenzione di includere alcune piccole notizie rilevanti per quanto discusso in passato o fatti/sviluppi che potrebbero essere discussi in un’analisi completa nel prossimo futuro. Includerò i collegamenti alle mie fonti

Gridare al lupo! Al lupo! in Ucraina

Devo ammettere che prima di mettermi a scrivere questo editoriale avevo dei dubbi: pensavo “non *un altro* articolo che avverte di una potenziale esplosione in Ucraina! Non di nuovo!”. Eppure, gli eventi sul campo sono quello che sono e ignorarli con il pretesto che sono stufo di “gridare al lupo” ancora e ancora non è una soluzione saggia. Cercherò di essere breve però. Per prima cosa, lasciate che vi fornisca

La legge, i diritti e le regole

La franca e generalmente costruttiva discussione che ha avuto luogo al summit di Ginevra del 16 giugno 2021 durante l’incontro fra i presidenti Vladimir Putin e Joseph Biden si è conclusa con l’accordo di aprire un dialogo sostanziale sulla stabilità strategica, riaffermando la premessa cruciale che la guerra nucleare è inaccettabile. Le due parti hanno anche raggiunto un’intesa sull’opportunità di impegnarsi in consultazioni sui temi della sicurezza cibernetica, sulle operazioni

Un mare colorato di nero NATO

Benvenuti all’ultimo show della NATO: l’esercitazione Sea Breeze [in inglese] inizia oggi e andrà avanti fino al 23 luglio. I co-presentatori sono la Sesta Flotta americana e la Marina ucraina; il protagonista principale è lo Standing NATO Maritime Group 2. In linguaggio NATO, lo show è solo un’innocua dimostrazione di “rafforzamento di deterrenza e difesa”. La propaganda NATO ci dice che l’esercitazione sta “diventando sempre più popolare”, e che ora

I russi affonderanno una nave inglese la prossima volta?

Per cominciare, ricapitoliamo quello che è appena successo nelle acque della Crimea. In primo luogo, l’HMS Defender è entrato deliberatamente nelle acque russe con il pretesto che i britannici non riconoscono ciò che chiamano “annessione” della Crimea. Gli inglesi lo negano, ma dopo aver visto esplodere 4 bombe davanti all’HMS Defender, hanno cambiato rotta come richiesto dai russi. Quindi, prima di approfondire questo aspetto, teniamo presente anche il seguente fatto:

La guerra… è solo ad un tiro di schioppo, mentre gli inglesi provocano la Russia

Sembra quasi incredibile che una situazione di guerra sia stata ad un tiro di schioppo in un così feroce scontro tra la Gran Bretagna (membro della NATO ) e la Russia. Le motovedette russe hanno sparato colpi di avvertimento contro una nave da guerra britannica armata dopo che questa settimana ha violato le acque territoriali russe. Quindi un caccia Su-24 ha sganciato bombe sulla rotta del cacciatorpediniere britannico costringendolo ad