Tag "NATO"

E.M.Primakov: la forza della parola

Avrebbe da poco compiuto 90 anni Evgenij Maksimovich Primakov, il ministro della Federazione Russa che nel 1999 fece dietro-front sull’Atlantico (il famoso “loop di Primakov”) quando seppe gli Stati Uniti stavano bombardando la Jugoslavia. Stimato per la sua capacità diplomatica e protagonista cruciale in molti episodi della politica estera russa e internazionale, viene da tutti ricordato come il teorico – e sostenitore – del passaggio da un mondo unipolare post-Guerra

L’agenda ipocrita avallata dalle Nazioni Unite e dalla NATO

Per i non addetti ai lavori, le Nazioni Unite (ONU) e l’Organizzazione del Trattato Nord Atlantico (NATO) svolgono ruoli diversi sulla scena internazionale. Tuttavia, entrambe le organizzazioni hanno un obiettivo comune: la promozione dell’intervento estero. Mentre l’ONU promuove la sua facciata umanitaria, la NATO fornisce la militarizzazione della cosiddetta agenda per i diritti umani dell’ONU. La partecipazione della NATO alla 74° sessione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite a settembre ha

Il Saker intervista Michael Hudson

Introduzione: Di recente ho parlato con una mia parente che, a causa della sua costante e volontaria esposizione ai media Anglo-Sionisti, crede sinceramente che i tre stati baltici e la Polonia abbiano subito una sorta di meraviglioso e quasi miracoloso rinascimento economico e culturale grazie alla loro risoluta rottura con il presumibilmente orribile passato sovietico, e la loro totale sottomissione all’Impero da allora. Ascoltandola, ho pensato che questo tipo di

Lampi in Daghestan

Il Daghestan è una delle repubbliche che costituiscono la Federazione Russa: si trova nella parte caucasica dello stato e conta due milioni e mezzo di abitanti, circa l’80% dei quali di etnia Alana. La religione di gran lunga prevalente nell’area è quella musulmana sunnita. L’islam ha una storia molto antica in Daghestan, in quanto fu islamizzata tra la fine del VII e l’inizio del VIII secolo d.C., in piena espansione

L’aspetto geopolitico della risoluzione anticomunista di Strasburgo

Il Parlamento Europeo ha approvato una risoluzione che di fatto equipara nazismo e comunismo. Si tratta di una revisionistica operazione ideologica, che ha anche dei fini geopolitici. Sugli aspetti ideologici, si è scritto molto, su quelli geopolitici assai meno. La geopolitica è una disciplina affascinante, appassionante, talvolta illuminante, ma quasi mai esaustiva. Se come unica chiave di lettura si adopera quella geopolitica, raramente si riescono ad interpretate i fenomeni in

Il Pentagono approva la vendita di 32 jet F-35A alla Polonia dopo la sospensione della consegna alla Turchia

L’11 settembre, l’Agenzia di Cooperazione per la Sicurezza della Difesa del Pentagono ha autorizzato la vendita di 32 cacciabombardieri F-35A alla Polonia. Il costo stimato dell’accordo per l’acquisto di 32 aerei da caccia di quinta generazione e 33 motori F-135 è stimato a 6,5 miliardi di dollari. L’ordine proposto copre la variante a decollo e atterraggio convenzionale F-35A. “La Polonia ha richiesto l’acquisto di trentadue (32) velivoli F-35 Joint Strike

Il Saker intervista Max van der Werff sulla cospirazione dell’MH 17

Introduzione: l’MH 17 è per la Novorussia ciò che  il massacro di Markale [in inglese] (leggi anche qui) [in italiano] è stato per la Bosnia e ciò che il massacro di Racak [in inglese] (leggi anche qui) [in inglese] è stato per il Kosovo, cioè una tipica operazione “false flag” che aveva due scopi: primo, ovviamente, giustificare un’aggressione militare e, secondo, forzare tutti a scegliere una delle due opzioni, cioè

Il Dragone presenta il suo piano e nega di voler cercare l’egemonia

Il merito chiave de “La Difesa Nazionale cinese nella Nuova Era”, un libro bianco [in inglese] pubblicato a Pechino dal Consiglio di Stato, è quello di chiarire tutti i rimanenti dubbi su da dove nasca questo “Regno di Mezzo” e su dove si prefigga teoricamente di arrivare entro la mitica data del 2049: ritornare ad essere la principale potenza globale. Sebbene non estremamente prolisso nei dettagli, il libro bianco dovrebbe

La Russia è sempre più grande potenza

Sulla Russia si sentono sempre tante sciocchezze, frutto di propaganda stracciona o di approccio economicistico che svia dalla realtà. Ancora qualche giorno fa, uno dei nostri organi di informazione, o di “inseminazione” ideologica, titolava: “Guai economici, conflitti etnici, e spopolamento: la Russia fa più pena, che paura”. Pietà fanno detti scribacchini la cui patetica invettiva assomiglia più ad uno scongiuro che alla verità ma non saranno i riti apotropaici, contro

No Guerra No Nato: Sotto lo «scudo» missili nucleari Usa in Europa

24 nuovi missili USA nella base in Romania, installati in lanciatori verticali sotterranei, altri in Polonia e Spagna, diretti contro la Russia. Il Pentagono effettua il test del nuovo missile balistico a raggio intermedio, progettato mentre il trattato INF era ancora in vigore. Un altro passo verso una nuova corsa agli armamenti nucleari. ***** Video a cura di Manlio Dinucci