Tag "Nazisti"

Solo la Russia porterà la pace al Donbass

Da otto anni noi di Donetsk siamo abituati ai bombardamenti, ma anche per noi il 13 giugno è stato un giorno straordinario. La città è stata colpita simultaneamente da diverse direzioni e con una quantità record di colpi: quel giorno Donetsk ha ricevuto più di 300 razzi e proiettili. Questo non è mai successo nel 2014 o nel 2015. Sei seduto nel tuo appartamento e non sai se il prossimo

Soldato ucraino arreso: “Scopro che sto difendendo i Nazisti, quelli che combatté il mio bisnonno”

Come promesso, mostriamo le foto della formazione dei cittadini ucraini mobilitati prima di essere inviati al “fronte”. Studiare i manuali, posare con le mitragliatrici e fare uno spuntino col necessario. Un altro estratto da una conversazione notturna con il comandante di questi combattenti [in inglese]: La risposta alla domanda “Come sei arrivato alla decisione di deporre le armi?” – è incredibile fino alla follia! Il combattente ha continuato: “…Nella foresta

La SMO russa: giorno 47 – i “pazzi nel seminterrato” e un poema

Oggi cominciamo con questa nuova notizia [in inglese] “Sette americani su dieci ritengono che la Russia abbia un atteggiamento ostile verso la NATO” Dovete proprio amare la logica di questa gente! La Russia interviene in una nazione vicina, lontana migliaia di miglia, e gli statunitensi lo vedono come una minaccia per gli Stati Uniti d’America. E fa niente che gli Stati Uniti sono la nazione che ha costretto la Russia

La vera importanza del falso di Bucha: un cambio di narrativa

Allora, com’era stato previsto da quasi tutti, la lungamente annunciata operazione sotto falsa bandiera c’è stata. Sì, eseguita malamente, davvero pasticciata, ma in qualche modo ciò l’ha resa perfino PIÙ efficace. Perché? Condiziona il pubblica della Zona A ad accettare acriticamente qualsiasi fiaba, non importa quanto stupida, illogica e quanto vada contro il comune buon senso e la logica di base. Bucha è davvero il rifacimento dell’MH-17. Sì, sembra diversa

Giorno 35 della SMO russa in Ucraina – uno “speciale del signornò”

Quanti di voi si ricordano del flusso infinito di avvertimenti che “Putin lavora per Schwab” o “Putin è culo e camicia con Netanyahu”, “venderà il Donbass” e sta “bleffando” sulle sanzioni. Poi arrivò l’ultimatum. Loro lo respinsero. Poi venne l’Operazione Speciale Militare (SMO). Loro la respinsero. Poi uscì la notizia che la Russia avrebbe venduto in rubli il suo gas alle nazioni ostili. Loro la respinsero. Vedete, per loro ci

La SMO russa in Ucraina – Giorno 34

Un sacco di roba buona da condividere oggi con voi. Incominciamo. Per prima cosa, le incomprensioni derivanti da una politica di informazione pubblica assolutamente terribile che spiega la realtà di ciò che viene negoziato tra l’Ucraina e la Russia ha provocato un massiccio “NIET! da parte dell’opinione pubblica russa. C’è un detto russo che recita “нет худа без добра”, che si può tradurre grosso modo con “anche una brutta situazione

Operazione militare speciale (SMO) – Giorno 33

Cari amici, per prima cosa, un annuncio veloce: mi sono accordato con un lettore che parla il russo, per avere una SITREP sull’Operazione Speciale Militare Russa (SMO) ogni paio di giorni. Qui [in inglese] c’è la prima (leggetela!!!). Dateci un riscontro, un suggerimento, una critica, eccetera! Seconda cosa, c’è del vero panico che attraversa la società russa. È dovuto alla riunione avvenuta in Turchia fra i russi e gli ucronazisti.

Un mese dell’operazione speciale russa in Ucraina

La Bestia si svegliò nel buio più pesto E il prezzo fu richiesto a Dio. Tutti hanno ceduto, perfino i nostri fratelli in Cristo, Tutto è crollato, ma non il mio paese. (dal testo dalla canzone “Il Donbass è con noi”) Per prima cosa, la versione ufficiale Ecco la traduzione automatica del sommario degli eventi  di un mese di operazioni di combattimento, come pubblicato da Boris Rohzin (nome d’arte Colonel

Giorno 26 dell’“Operazione Z” in Ucraina

Cari amici, Innanzitutto, un piccolo annuncio: sto lavorando con alcuni amici per cercare di pubblicare una “SITREP Operazione Z” quotidiana nella nostra sezione SITREP. Conterrebbe le ultime notizie e le mappe che tanto piacciono a molti. E’ ancora un lavoro in fase di pianificazione, ma spero di poter iniziare ragionevolmente presto. Poi, secondo fonti cecene, le forze speciali cecene sono entrate nella fabbrica Azovstal di Mariupol. Questa è un’affermazione troppo

Operazione militare speciale russa in Ucraina – Giorno 20

Innanzitutto, alcune notizie “domestiche” alquanto incredibili. Oggi ho parlato con il nostro webmaster e mi ha detto che il nostro traffico è ora sui 10 MILIONI di pagine lette al mese. In media abbiamo fra i 1.000 e i 1.300 utenti connessi contemporaneamente ai nostri server. La bella notizia è quindi che il blog  va a gonfie vele. La brutta notizia è che ciò spingerà ancora più in alto i