Tag "Nord Stream 2"

Madalina Vicari: Regole, Vincitori e Perdenti del Risiko energetico globale

Nel teatro della politica internazionale contemporanea, sullo sfondo delle iniziative politiche e militari più appariscenti messe in campo dai vari attori, si intravedono i grandi interessi economici; fra questi un ruolo primario riveste il problema dell’ approvvigionamento energetico. La crisi fra paesi occidentali e Russia si sviluppa attorno ad alcuni nodi importanti legati alle politiche energetiche di grandi esportatori come Stati Uniti e Russia e grandi importatori come paesi europei

La Polonia vuole che la presenza militare americana sia permanente, ed è pronta a pagare

Mosca ha espresso preoccupazione per l’infrastruttura militare della NATO che è stata costruita adiacente al confine russo. Il 28 maggio, il portavoce del Cremlino, Dmitrij Peskov, ha dichiarato che la Russia è pronta a prendere misure appropriate in risposta. Questa affermazione è stata una reazione ai piani di Varsavia per ospitare una presenza militare statunitense permanente sul suo territorio. I legislatori russi sottolineano che ciò sposterebbe la Polonia in cima

Le nuove sanzioni americane contro la Russia – Un fallimento della strategia USA

Recentemente, il Congresso americano ha votato delle sanzioni contro la Federazione Russa, motivate dalla sua presunta ingerenza, assolutamente non provata, nelle elezioni presidenziali americane. Il voto è stato quasi unanime. Il presidente Trump ha firmato il decreto. È un errore enorme e stupido. Avrebbe dovuto opporre il suo veto, anche se ciò non avrebbe probabilmente cambiato nulla. Firmando la legge, Trump ha rinunciato alla sua posizione di relativa neutralità verso

Il traffico degli idrocarburi americani si trasforma in un costoso mal di testa per gli alleati di Washington

Ci siamo già occupati [in inglese] delle strategie dei loschi giri nel mondo degli idrocarburi, quelle adottate dall’amministrazione di Trump col proposito di rimettere gli Stati Uniti al comando delle politiche internazionali ancora una volta. Nel tentativo di ammorbidire le forti critiche sulle aspirazioni di Washington a garantirsi il dominio energetico, il presidente degli Stati Uniti Trump ha recentemente annunciato, durante i colloqui tra i leader dei paesi situati tra

La russofobia fa male all’Europa: la Polonia blocca il gas per l’UE come “sfregio” a Gazprom

La Compagnia Mineraria e Petrolifera polacca, o, in breve, PGNiG, il 72% delle cui azioni è di proprietà dello Stato polacco, ha vinto nella Corte Europea contro la Commissione Europea. La Corte ha sospeso le aste sul 40% del gasdotto Opal fino al 2018 e di conseguenza, la russa Gazprom perde l’opportunità per utilizzare il Nord Stream a pieno regime. La situazione è ora di nuovo a dove era alla

Nord–Stream 2: il funerale delle nazioni di transito

Il Nord-Stream 2 farà finalmente diventare la Germania il partner principale di Gazprom in Europa; Ucraina, Polonia e Stati Baltici, tutti presi dalla lotta per l’indipendenza dal gas russo, si sono volontariamente fatti da parte. Nei giorni scorsi è stato illustrato a Kiev il motivo per cui, nonostante le resistenze ucraine, verrà potenziato il nuovo gasdotto russo sotto il Baltico. “Quando si dice che questo non è un progetto di