Tag "Nord Stream"

Verso il vero Nuovo Ordine Mondiale

Introduzione Trent’anni fa George Bush Senior, con il sangue di un numero incalcolabile di civili e bambini iracheni morti sulla coscienza, fu il primo a rendere popolare il termine “Nuovo Ordine Mondiale”. Senza dubbio l’ispirazione gli venne guardando lo slogan su una banconota da un dollaro (del resto, da dove altro potrebbe trarre ispirazione un uomo del genere?). L’espressione, nel significato di Bush, è stata completamente screditata negli ultimi trent’anni.

Altri segni della tempesta in arrivo

Oggi, come faccio spesso, menzionerò alcuni titoli e aggiungerò alcuni commenti a ciascuno di essi. Quindi eccoci qui [tutti i link in inglese]: Biden “indignato” dalla mossa russa: che si parli del vero, reale, Biden, o del collettivo “Biden” non fa differenza: gli Anglo hanno usato l’accordo sul grano per attaccare la Russia, e Biden è indignato dal fatto che la Russia ne facesse un problema. Dovete concederlo: i leader

L’impero attacca la Russia, il mondo risponde

In guerra, come nella vita più in generale, il concetto di tempo è essenziale. Nel suo capolavoro Filosofia e politica reale, il filosofo “leninista” britannico Raymond Geuss sottolinea “priorità, preferenze, tempi” (p. 30) come differenze che dividono la “politica reale” dalla filosofia astratta e universalistica che appiattisce tutto nell’insondabile ignoranza del presente senza tempo e della superficie senza profondità. Ricordatevelo mentre festeggiate il compleanno di Putin esultando per la distruzione

L’escalation della NATO (di nuovo) non porta a nulla (di nuovo)

Penso che dovremmo iniziare questa panoramica su ciò che sta accadendo, ovvero che l’Occidente unito, alias l’Egemonia AngloSionista, è disperato e, in risposta a questa disperazione, sta facendo ogni sorta di sciocchezza pericolosa. Tutti conosciamo i Tre Grandi: L’attacco a NS1/NS2 L’attacco al Ponte di Crimea (CB) L’attacco alla base della Flotta del Mar Nero (BSF) a Sebastopoli. A dire il vero, si tratta di tre eventi completamente diversi. Uno

Rumore e furia

Su testate nucleari, ordine di battaglia e bighe . Sono passate diverse settimane dall’ultima volta che ho pubblicato un articolo in questo spazio – anche se potrei scusarmi per la pausa, in realtà credo che si dovrebbe scrivere solo quando si ha qualcosa da dire – non credo nello scrivere semplicemente per il gusto di farlo (chiamatelo modello Disney). Nelle ultime settimane, gli eventi sul campo in Ucraina sono stati

L’inquietante silenzio dell’Europa – Il curioso caso del cane che non abbaiò

Sir A. Conan Doyle: Holmes: Curioso: il fatto che il cane non abbaiò quando ci si aspettava che lo facesse. I media occidentali sono pieni di speculazioni sul fatto che ci troviamo o meno sull’orlo della terza guerra mondiale. In realtà, ci siamo già. La lunga guerra non si è mai fermata. Sulla scia della crisi finanziaria del 2008, gli Stati Uniti avevano bisogno di rafforzare la base di risorse

Alcuni aggiornamenti sulla crociata della NATO contro la Russia

Introduzione: impostazione del contesto attuale Prima di dare un’occhiata agli ultimi sviluppi più interessanti, penso sia importante affermare chiaramente una cosa che deve essere ripetuta quasi costantemente: quella a cui assistiamo oggi non è una guerra tra Russia e Ucraina, ma tra Russia e l’Occidente unito, consolidato. In pratica ciò significa che la Russia è in guerra con gli Stati Uniti e la NATO, con la seconda che non è

Impareranno mai? (risposta: probabilmente no)

In seguito all’attacco al ponte di Crimea, l’intero Internet ucraino e i suoi sostenitori sono esplosi in una supernova di gioia e di schadenfreude: il tanto odiato “ponte di Putin” è stato finalmente abbattuto!  Evviva!!! È stato divertente anche vedere gli ucraini decidere, una volta resisi conto della stupidità (e della pericolosità!) delle loro orgogliose affermazioni di aver fatto esplodere il camion sul ponte, di dare la colpa a Putin.

L’Occidente ha ormai imboccato la strada della guerra terroristica totale

Per prima cosa, voglio pubblicare un video che ho trovato su Twitter che mostra che tipo di esplosione ha avuto luogo sul ponte della Crimea. . Da quanto ho letto, un camion pieno di esplosivo è saltato in aria, uccidendo tre persone in un’auto, e poi le fiamme hanno investito un treno che stava attraversando il ponte. Quel treno era pieno di carburante.  È solo grazie all’incredibile velocità di reazione

Roulette americana

Introduzione: Il desiderio di morte dell’America “Roulette russa” è un’espressione molto particolare. Almeno per un russo. Per il semplice motivo che non ne ha mai sentito parlare. In effetti, non esiste in russo, né l’espressione, né la realtà. È qualcosa che impariamo con stupore quando studiamo l’inglese. L’espressione è un’invenzione americana, e solo un americano con un desiderio di morte poteva pensare una cosa del genere, nel 1937, infatti eccola