Breaking news
  • No posts where found

Tag "Obama"

“Putin è il nuovo padrone del Medio Oriente”

Con l’amministrazione Trump che si è di recente concentrata principalmente sulla politica interna – anche se l’inchiesta russa di Mueller continua a pendere sulla testa di Trump – il potere e l’influenza degli Stati Uniti in Medio Oriente sono in ritirata, a seguito delle politiche senza successo e/o fallite realizzate dall’amministrazione Obama, che hanno portato ad un vuoto di potere che deve essere riempito, ed è emerso un paese disposto

L’ultimo destino fatale dell’America: disonorare Robert E. Lee

La decostruzione completa degli Stati Uniti d’America è in corso. Quei “valori” americani che l’ex Presidente Barack Obama e il suo gruppo ci hanno ripetuto a pappagallo più volte, andranno persi presto, come lacrime nella pioggia. Charlottesville in Virginia, e la reazione isterica dei liberali a questi eventi, sono un presentimento che tutti gli americani dovrebbero temere. Qualunque persona con un minimo di buon senso sa che Jeff Bezos ha trasformato il

Ascoltando The Donald all’ONU

Nella tarda mattinata di oggi sono iniziate ad arrivarmi in gran quantità e-mail indignate. I miei corrispondenti riferivano di “essere nauseati” e di provare “dolore al cuore”. La causa di tutto questo? Avevano appena guardato il discorso di Trump all’ONU. Ho sospirato, e ho deciso di guardare il discorso completo. Sì, è stato doloroso. Qui potete leggere il testo completo (non ufficiale) oppure guardare qui il video [in inglese]. La

Google – Un semplice motore di ricerca o un membro dello Stato Profondo ?

  Questo testo deve essere letto come la terza parte della mia serie sul famoso memo di Google, e su cosa ci dice sulla direzione che la nostra società prenderebbe se una minoranza di miliardari tecnocratici estremamente ricchi e potenti fossero autorizzati a gestire socialmente e totalmente la nostra cultura, in modo da adottare la loro visione ideologica, usando la coercizione, la forza e la manipolazione. Per il contesto, leggete

I Neoconservatori spingono gli USA ed il resto del mondo verso una crisi pericolosa

Ad ottobre dell’anno scorso scrissi un’analisi intitolata “Gli USA si trovano di fronte alla peggiore crisi della loro storia, ed ecco come l’esempio di Putin potrebbe ispirare Trump” e credo sia un buon momento per rileggerla. Iniziai l’analisi elencando tutte le calamità che sarebbero cadute sugli Stati Uniti nel caso di una vittoria di Hillary. Visto che questo non è accaduto (grazie a Dio!), possiamo tranquillamente ignorare quella parte e

Il primo incontro fra Putin e Trump produce… qualcosa di molto simile al nulla

Prima di tutto, abbiamo il modo in cui gli Americani si sono preparati al vertice del G20. Come tutti sappiamo, nella diplomazia le azioni contano tanto quanto o addirittura più delle parole. Ecco alcune delle azioni recentemente intraprese dagli Americani in preparazione al vertice del G20 e al primo incontro di Trump con Putin (senza alcun ordine particolare) [tutti i link in Inglese]: Gli Stati Uniti hanno rifiutato il piano

L’eccezionalismo saudita: Trump odia l’Islam radicale, tranne quando c’è da guadagnarci

E’ difficile afferrare del tutto il paradosso – per non parlare dell’assoluto schifo – nella decisione di Donald Trump di fare dell’Arabia Saudita la prima tappa della sua prima missione all’estero in qualità di Presidente degli Stati Uniti. Tale decisione rappresenta l’ennesima brusca inversione di marcia per Trump. Il candidato presidenziale Trump non era un fan del regno saudita. In effetti, non si faceva problemi nell’attaccare Riyadh in modi che

E’ Putin il più grande statista dei nostri tempi?

“Se dovessimo utilizzare gli strumenti tradizionali con cui valutiamo i leader, tra cui la difesa dei confini e la prosperità del paese, Putin potrebbe essere considerato il più grande statista dei nostri tempi. Sul piano mondiale, chi potrebbe gareggiare con lui?” Questa è la domanda che si pone Chris Caldwell del Weekly Sandard in un interessante saggio pubblicato a marzo su Imprimis [in inglese], la rivista dell’ Hillsdale College. Che cosa

L’Impero dovrebbe essere guardato a vista per impedire che si suicidi

Con tutti i drammi politici che stanno avendo luogo negli Stati Uniti a seguito della tentata rivoluzione colorata contro Trump, il quadro più ampio a volte viene dimenticato. Eppure, questo quadro generale è abbastanza sorprendente, perché se lo guardiamo vedremo segni inconfutabili che l’Impero è impegnato in un bizzarro seppuku al rallentatore, e l’unico mistero rimasto è chi, o cosa, servirà come kaishakunin dell’Impero (supponendo che ce ne sarà uno).

Retroscena dello scontro fra Trump e lo Stato Profondo

La storia vera dietro La Caduta di Michael Flynn è stata confermata da un insider bene informato, che aveva precedentemente dettagliato il modo in cui si svilupperà la politica estera dell’amministrazione Trump. Secondo la mia fonte, che avevo soprannominato “X”, “Flynn [in inglese] è stato rimosso perché stava smuovendo le acque per un attacco contro l’Iran che avrebbe avuto conseguenze disastrose.  Avrebbe causato attacchi iraniani contro le fonti di petrolio occidentali