Tag "OSCE"

Rappresentanti OCSE sotto il fuoco UAF

Una delegazione dell’OCSE viene attaccata dalle Forze Armate Ucraine nei pressi del villaggio di Shirokino ***** Sottotitoli in italiano a cura di Mario per Sakeritalia.it

Givi parla dell’accordo di Minsk2

  Givi, comandante del battaglione “Somali”, esprime in quest’intervista tutta la sua frustrazione sul mancato rispetto degli accordi di Minsk da parte delle truppe ucraine. ***** Sottotitoli in italiano a cura di Mario per Sakeritalia.it

Le implicazioni strategiche della battaglia di Debaltsevo (Aggiornato)

I Novorussi controllano la gran parte di Debaltsevo (ufficialmente il 90% ufficialmente il 100% a mezzanotte GMT). Cosa più rilevante, non c’è più resistenza organizzata. Fonti russe dicono che circa 1000 soldati della giunta si sono rifiutati di arrendersi e si nascondono nella periferia o sono fuggiti all’estremo sud del calderone. I Novorussi non si sono neanche preoccupati di dar loro la caccia o di rispondere al loro fuoco sporadico

Funzionari OSCE attaccati all’aereoporto di Donetsk

Breve comunicato di Givi, comandante del Battaglione “Somali”, per denunciare l’ennesima rottura della tregua da parte delle truppe di Kiev, questa volta ai danni della missione OSCE in visita all’aereoporto di Donetsk. ***** Sottotitoli a cura di Mario per SakerItalia.it  

Ucraina – SITREP Mercoledì 4 Marzo 2015

Ad oggi la situazione in Ucraina è ingannevolmente calma. Se i novorussi hanno completato il ritiro delle loro armi pesanti, a quanto pare la giunta non ha fatto lo stesso: hanno ritirato alcune unità ma per la maggior parte potrebbe trattarsi di ben altro che una ritirata, perlopiù un trasferimento o una rotazione delle forze. L’OSCE sa tutto a riguardo ma possono fare ben poco. Inoltre c’è stata una raffica

Ucraina Sitrep 24 febbraio 2015

Il ritiro delle armi pesanti ed il secondo accordo di Minsk (M2A) La situazione sulla linea di contatto é in generale calma. Le forze Novorusse stanno ritirando le loro armi pesanti in linea con la tabella di marcia, mentre le forze della junta, secondo la maggior parte dei rapporti, non lo stanno facendo o lo stanno facendo poco. La scusa per questi ritardi é che “non sono state create le