Tag "Pepe Escobar"

L’enigma del Moskva

Né la NATO né la Russia ci stanno dicendo cosa è veramente accaduto al Moskva, la leggendaria nave ammiraglia della Flotta del Mar Nero. La NATO perché, in teoria, lo sa. Mosca, da parte sua, ha chiarito che non dirà niente finché non sarà sicura di ciò che è successo. Una cosa è certa: se il Ministero della Difesa russo trovasse che la colpa è della NATO, scatenerà tutti i

Ecco a voi la nuova valuta di riserva globale basata sulle risorse

Si sta formando una nuova realtà: il mondo unipolare sta diventando irrevocabilmente una cosa del passato, un mondo multipolare sta prendendo forma. Che spettacolo è stato vedere Dmitri Medvedev, ex presidente russo, atlantista impenitente, e attuale vice presidente del Consiglio di Sicurezza russo, prendere la decisione di cambiare completamente registro con uno sfogo esplosivo che ha eguagliato la nuova stella di questa guerra – quel signor Khinzal [in italiano] che

Ciò che Putin ha realmente detto a Biden

E così, alla fine, il Presidente russo Vladimir Putin (da solo) e il Presidente americano Joe Biden (circondato da assistenti) hanno fatto la loro videoconferenza segreta, durata due ore e due minuti e con stanze separate per gli interpreti. Questo è stato il loro primo serio scambio da quando a giugno si sono incontrati di persona a Ginevra, il primo summit Russia-USA dal 2018. Per l’opinione pubblica mondiale, portata a

La pagliacciata del NATOstan

L’isteria americana sull’“imminente” invasione russa dell’Ucraina ha fatto esplodere ogni misuratore geopolitico di stupidità esistente. E questo è un ottimo risultato. Che casino. Parti del Dipartimento di Stato americano sono in aperta rivolta contro il gruppetto che telecomanda il Manichino da Crash Test travestito da POTUS [Presidente degli Stati Uniti]. L’asse neoconservatore-neoliberale non vede l’ora di fare una guerra ma non ha alcuna idea di come venderla ad un’opinione pubblica

La Germania congelata

Una “tempesta perfetta di aggressione russa durante i prossimi mesi invernali” è quasi inevitabile. Guardatela sui vostri schermi mentre vi congelate per bene. Come per la NATO “cerebralmente morta” (copyright Emmanuel Macron), nessuno ha mai perso delle fortune scommettendo sull’incompetenza, la meschinità e la codardia dei “leader” politici di tutta l’atlantista Unione Europea. Ci sono due ragioni principali dell’ultimo stratagemma burocratese della Germania per sospendere la certificazione del gasdotto Nord

Il mondo secondo Vladimir Putin

Il presidente russo, a Sochi, detta legge a favore del conservatorismo – dice che l’Occidente woke è in declino La sessione plenaria è il tradizionale momento clou delle discussioni annuali e imperdibili del Valdai Club [in inglese], uno dei principali incontri intellettuali dell’Eurasia. Vladimir Putin è spesso l’oratore principale. A Sochi quest’anno, come ho riferito in un articolo precedente [in inglese], il tema generale era “Lo Sconvolgimento Globale nel 21°

9 settembre e 11 Settembre, vent’anni dopo

E’ impossibile non incominciare dall’ultima scossa di una serie di sorprendenti terremoti geopolitici. Esattamente 20 anni dopo l’11 Settembre e il conseguente attacco della Guerra Globale al Terrore, i Talebani terranno una cerimonia a Kabul per festeggiare la loro vittoria di quella sbagliata Guerra Eterna. Quattro esponenti chiave dell’integrazione euroasiatica (Cina, Russia, Iran e Pakistan), insieme a Turchia e il Qatar, saranno ufficialmente presenti e assisteranno al ritorno ufficiale dell’Emirato

Un mare colorato di nero NATO

Benvenuti all’ultimo show della NATO: l’esercitazione Sea Breeze [in inglese] inizia oggi e andrà avanti fino al 23 luglio. I co-presentatori sono la Sesta Flotta americana e la Marina ucraina; il protagonista principale è lo Standing NATO Maritime Group 2. In linguaggio NATO, lo show è solo un’innocua dimostrazione di “rafforzamento di deterrenza e difesa”. La propaganda NATO ci dice che l’esercitazione sta “diventando sempre più popolare”, e che ora

Come San Pietroburgo sta mappando il secolo eurasiatico

È impossibile comprendere i dettagli di ciò che sta accadendo sul campo in Russia e in tutta l’Eurasia, dal punto di vista commerciale, senza seguire l’annuale Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo (SPIEF) [in inglese]. Quindi andiamo al sodo, e offriamo alcuni esempi scelti di ciò che viene discusso nelle conferenze più importanti. L’Estremo Oriente russo [in inglese] – Ecco una discussione sulle strategie – ampiamente di successo – che

La trattativa ombra di Vienna incombe sull’accordo nucleare iraniano

Poche persone, a parte gli specialisti, possono aver sentito parlare della Commissione Congiunta JCPOA. Questo gruppo è stato incaricato di una fatica di Sisifo: il tentativo di rilanciare l’accordo nucleare iraniano del 2015 attraverso una serie di negoziati a Vienna. Il team negoziatore iraniano è tornato ieri in Austria guidato dal Viceministro degli Esteri Seyed Abbas Araghchi. La trattativa ombra si delinea con il fatto che gli iraniani negoziano con