Tag "Raqqa"

Situazione operativa sui fronti siriani dal 27 Maggio al 2 Giugno 2016

Terminata la parziale tregua dell’aviazione russa nei confronti di alcune formazioni terroristiche, gli aerei da guerra di Mosca hanno ripreso il completo impegno nelle operazioni belliche condotte dalla coalizione di Paesi volenterosi (Siria, Russia, Iran, Libano) che combattono veramente i terroristi in Siria. Campagna aerea Molti sono stati i bombardamenti, specialmente in questi ultimi tre giorni: principalmente sono stati colpiti obbiettivi strategici nelle aree di Idlib, Aleppo Nord/est, in direzione

Situazione operativa sui fronti siriani dal 22 al 26 Maggio 2016

Negli ultimi giorni la situazione in Siria non ha registrato mutamenti significativi su quasi tutti i fronti, solo il caso del’Goutha-est di Damasco merita un approfondimento. Controlleremo assieme fronte per fronte tutta l’attuale situazione sul campo Fronte di Deir Ezzour Possiamo dire che si è spenta la fiamma offensiva dell’ISIS durata 4 giorni, e che dal 22 i Siriani sono riusciti ad invertire la tendenza, riprendendo in mano l’offensiva e

Situazione operativa sui fronti siriani del 6-3-2016

  Sono giorni di grande importanza per i futuri sviluppi in Siria. Stiamo vivendo un momento cruciale: il cessate il fuoco sta sostanzialmente tenendo nelle zone in cui è stato applicato, e sta generando nuovi accordi di riconciliazioni con il governo siriano da parte di villaggi e città che avevano aderito alle iniziali rivendicazioni dei cosiddetti ribelli; si tratta di quelle zone sotto controllo tribale, pertanto non di terroristi, e

La “Corsa verso Raqqa” – Come la Siria intende combatterla

Il probabile piano della Siria nella campagna per l’avanzata nell’Est del Paese occupata dall’ISIS – per impedire e prevenire gli obiettivi Turco-Sauditi-Americani su quell’area di territorio Siriano Oggi c’è molta indignazione sui media occidentali circa la campagna aerea russa in Siria. Uno, due, tre, … gli ospedali sono stati bombardati! E le scuole! E i ribelli hanno perso altri villaggi! Bombe “barile”, bombe “a grappolo”! Ci si deve chiedere quanti

Putin accetta la sfida

Difendereste la vostra nazione da un’invasione straniera? Questo è proprio quello Putin sta facendo in Siria. Sta solo cercando di prevenire quell’onda di marea jihadista che gli si riverserà addosso quando questo casino sarà terminato. Ha capito che è meglio sterminare in Siria questi maniaci a libro paga americano, piuttosto che trovarseli poi di fronte in Cecenia, San Pietroburgo e Mosca. Potete forse dargli torto? Dopotutto, se la strategia di

Settimana N° 7 dell’intervento russo in Siria: un drammatico aumento di intensità

Questa settimana è stata chiaramente dominata da due eventi principali: l’attacco terroristico a Parigi e la dichiarazione ufficiale russa sul fatto che il Volo Kogalymavia 9268 è veramente precipitato a causa di una bomba. Primo, vorrei far notare che, contrariamente a tutte le previsioni sul fatto che Russi, Egiziani e tutte quante le nazioni coinvolte avrebbero mentito e cercato di insabbiare questo attacco, ciò non è successo. Russi ed Egiziani sono

Siria – Le Operazioni Lealiste e i Bombardamenti francesi

– Stefano Orsi – Siria – Aggiornamenti dal fronte – 14 novembre Ad Aleppo è partita un’offensiva di lealisti ed alleati (Hezbollah, Harakat Al-Nujaba, NDF, Kataebat Al-Ba’ath). Il fronte interessato dalla nuova offensiva è quello a nord della città, che fino ad ora aveva conosciuto una sostanziale stasi. Inaspettatamente quindi si apre un’ulteriore scenario di combattimenti. La strategia dell’azione sarebbe quella di chiudere i terroristi rimasti in città in una sacca: se