Tag "S-500"

Divari e guerre preventive per disperazione

Più di quattro anni fa scrissi il mio primo articolo [in inglese] per Unz Review, in cui proponevo la tesi che la situazione estremamente tesa intorno alla Russia potrebbe essere interpretata come un approccio ad una qualche sorta di guerra preventiva: per Washington, il cui discorso politico è basato sull’eccezionalità americana, e la cui politica estera è ora definita totalmente in termini di potenza militare, l’emersione di una forza militare

Molti interessanti sviluppi in Russia

La scorsa settimana è stata piuttosto intensa in Russia: si sono verificati molti sviluppi interessanti, e oggi ne citerò tre: Putin ha scritto un saggio molto interessante sulla storia della Russia e dell’Ucraina, a cui ha fatto seguito un’intervista molto interessante. La Russia ha appena concluso i test finali per sistemi d’arma davvero formidabili come l’S-500 e il missile ipersonico Mach 8 Zircon [entrambi i link in inglese]. Nel suo

Il Pentagono: davanti al suo stesso guaito

NOTA: il titolo fa riferimento ad un vecchio rompicapo sovietico, in cui un uomo prende a calci un maiale con una tale forza che vola “più veloce del suono del suo stesso guaito”. La foto mostra il complesso nucleare tattico “Iskander M” dislocato nella regione di Kaliningrad. Questa è solo una delle “sorprese” per la NATO e i nostri “partner” americani, che sono impazienti di limitare la capacità della Russia

Cos’è il sistema di difesa missilistica russo

La Russia continua a sviluppare sistemi di difesa aerea e antimissile, rimanendo il leader mondiale in questo settore. Così, al forum Army-2020, è stato presentato il nuovo lanciatore 51P6E2 dell’avanzato sistema di difesa antimissile Abakan. Miglioramento continuo della difesa antimissile La Almaz-Antey ha sottolineato che il complesso Abakan è progettato per combattere i missili balistici tattici e operativi-tattici nemici. Il lanciatore, che è stato presentato al forum, è stato creato

La Russia considera di migliorare il sistema missilistico S-400 con le tecnologie dell’S-500 per affrontare le minacce ipersoniche

Le forze armate russe si stanno preparando ad inserire il sistema missilistico terra-aria a lungo raggio S-500 [in inglese] in servizio di prima linea, con il sistema entrato in produzione all’inizio del 2018 e attualmente nelle fasi finali dei test. L’S-500 non è destinato a sostituire i suoi predecessori S-300 e s-400 in servizio, ma ci si farà invece affidamento per aggiungere un ulteriore livello alla rete missilistica russa superficie-aria.

La risposta della Russia alla superiorità degli AWACS americani: jet A-100 e missili ipersonici “ammazza AWACS”

Nell’attuale corsa tra Russia e Stati Uniti per ottenere le più avanzate capacità di guerra aerea, entrambe le parti hanno ottenuto vantaggi in vari campi. I jet russi, ad esempio, beneficiano complessivamente di una manovrabilità superiore e di potenti sensori a infrarossi, mentre le loro controparti americane fanno più ampio uso dei moderni radar AESA a bassa impronta e di fusoliere che riducono la sezione trasversale dei radar. Un campo

Esercitazione militare congiunta sino-russa

Alexander Gabuev        @AlexGabuev 00:15 – 21 ago 2018   Per la prima volta nella storia, truppe cinesi parteciperanno alla Vostok-2018, la più grande esercitazione militare tenuta da Mosca fin dai tempi di Zapad-81 che riunì truppe sovietiche e del Patto di Varsavia. Questa è una pietra miliare per i legami sino-russi, ed è un evento molto importante.   Alexander Gabuev        @AlexGabuev     Dal

I test e il programma di sviluppo della difesa russa accendono l’immaginazione

C’è una prima volta per tutto. L’Avangard russo è il primo spazioplano ipersonico ad aver superato la fase di sviluppo e ad entrare in produzione. La notizia è stata annunciata dal Vicecomandante delle Forze Missilistiche Strategiche, il Maggior Generale Sergej Poroskun, il 19 luglio. Il 13° Reggimento Missilistico, dispiegato vicino alla città di Dombarovka nella regione di Orenburg (Russia meridionale), sarà la prima unità armata con la nuova arma. Le

Gli altri nuovi rivoluzionari sistemi d’arma russi: gli antisatellite

Non sarebbe esagerato affermare che l’1 marzo 2018, il discorso del Presidente Putin all’Assemblea Federale [in inglese], ha avuto un effetto tettonico sull’opinione pubblica mondiale. Inizialmente, alcuni cercarono di respingerlo come “propaganda russa” e “pessima computer grafica”, ma ben presto la realtà colpì duramente, molto duramente: i russi avevano già schierato o stavano per schierare sistemi d’arma che erano decenni avanti a qualcosa di simile in Occidente e contro i

La Russia testa con successo nuovo missile intercettore difensivo

Come parte del suo sistema di difesa contro i missili balistici (BMD), la Russia ha testato un nuovo missile intercettore presso il campo di prova di Sary Shagan, in Kazakistan, l’11 febbraio. È il terzo test BMD di successo. Le due prove precedenti si sono svolte nel 2017. Gran parte delle informazioni sul nuovo missile, denominato PRS-1M, sono classificate. Si dice che abbia una velocità fino a 4 km al