Tag "SDF"

Caos alla frontiera Siriana, perché la NATO cerca di vincere la Guerra per procura

Un dramma programmato si sviluppa lungo il confine Turco-Siriano, poiché dei terroristi, armati e sostenuti dalla coalizione a guida Americana, che include la Turchia membro della NATO, l’Arabia Saudita ed il Qatar, presumibilmente stanno combattendo sia contro l’autoproclamato “Stato Islamico” (ISIS), sia contro le Forze Democratiche Siriane (SDF) sostenute dalla Siria, vicino ed attorno alla città Siriana di Azaz. La Reuters in un recente articolo intitolato: “Lo Stato Islamico avanza

Sulla strada per Raqqa

La strada per Raqqa, capitale del finto “Califfato” di ISIS/ISIL/Daesh, continuerà ad essere un indovinello avvolto in un enigma, almeno fino alle elezioni presidenziali americane. Vediamo perché. La tenue alleanza nota come SDF, Syrian Democratic Forces, guidata dall’YPG curdo a fianco delle sue brigate femminili (le YPJ), sta cercando di avanzare contro Daesh a nord e ora anche a ovest di Raqqa. L’obiettivo chiave è Tabqa, a ovest di Raqqa.

Situazione operativa sui fronti siriani dal 27 Maggio al 2 Giugno 2016

Terminata la parziale tregua dell’aviazione russa nei confronti di alcune formazioni terroristiche, gli aerei da guerra di Mosca hanno ripreso il completo impegno nelle operazioni belliche condotte dalla coalizione di Paesi volenterosi (Siria, Russia, Iran, Libano) che combattono veramente i terroristi in Siria. Campagna aerea Molti sono stati i bombardamenti, specialmente in questi ultimi tre giorni: principalmente sono stati colpiti obbiettivi strategici nelle aree di Idlib, Aleppo Nord/est, in direzione