Tag "Serbia"

La Serbia osserva un altro anniversario della tragedia e del valore

Inizialmente modellata sulla rapida strategia per vincere la guerra di Hitler, l’offensiva della NATO non doveva durare più di tre o quattro giorni prima che la Jugoslavia cedesse. Alla fine durò più di settanta giorni. Mentre il 24 marzo è passato in gran parte inosservato in Occidente, dove avrebbe dovuto suscitare enormi sfoghi di vergogna e pentimento, a Mosca è stato ricordato da Marija Zacharova, che lo ha giustamente definito

Come unità militari croate combatterono contro l’URSS nella Seconda Guerra Mondiale

La Legione Croata fu l’unica unità straniera che i Nazisti reclutarono per la Battaglia di Stalingrado. I suoi membri lo considerarono un grande onore, non sapendo ancora quale incubo li attendeva. Il cosiddetto Stato Indipendente di Croazia (NDH) fu istituito sotto il patrocinio di Germania e Italia sulle rovine del distrutto Regno di Jugoslavia nell’aprile 1941. Quando, due mesi dopo, la Germania invase l’URSS, l’NDH avrebbe potuto facilmente rimanere fuori

DPR – L’esercito ucraino spara proiettili della NATO contro Yelenovka danneggiando tre case

Ieri e oggi l’esercito ucraino ha sparato contro il villaggio di Yelenovka, nella DPR (Repubblica Popolare di Donetsk), tra l’altro con proiettili di mortaio serbi da 60 mm standard NATO, danneggiando tre abitazioni civili. Non è la prima volta che l’esercito ucraino usa proiettili di mortaio da 60 mm standard NATO contro DPR ed LPR (Repubblica popolare di Lugansk), ma è la prima volta che ne fa un uso così

Il piano di “normalizzazione delle relazioni” Serbia-Kosovo: Belgrado cederà alle richieste occidentali e passerà al “riconoscimento reciproco”?

Per l’Occidente, l’unica soluzione finale alla questione del Kosovo sarebbe che la Serbia lo riconoscesse come uno Stato indipendente – altri aspetti di “normalizzazione” di cui si parla sono solo trampolini di lancio. Quando il mese scorso il Presidente della Serbia Aleksandar Vucic ha incontrato Donald Trump  per firmare un accordo volto a normalizzare le relazioni con la sua provincia separatista del Kosovo, molti analisti hanno visto l’incontro come un

Intervista al Ministro degli Esteri Sergey Lavrov pubblicata su Trud il 21 agosto 2020

Domanda: Quest’anno le Nazioni Unite celebrano i 75 anni e terranno la 75ma Assemblea Generale. Verranno presentati altri e nuovi temi che non erano prima in agenda? Su quali questioni la Russia vuole lavorare? Sergey Lavrov: Vero, quest’anno le Nazioni Unite compiono 75 anni. Tale anniversario ha un particolare significato per la Russia come membro fondatore e membro permanente del Consiglio di Sicurezza. Crediamo che dovrebbe contribuire a rafforzare ulteriormente

Il nodo del Kosovo: esiste una giusta soluzione?

Articolo a firma congiunta del Ministro degli Esteri Sergey Lavrov e del Primo Vice-Ministro e Ministro degli Esteri della Repubblica di Serbia Ivica Dacic, pubblicato su Rossiyskaya Gazeta e Serbian Kurir il 18 giugno 2020 Recentemente sono diventate più vivaci le discussioni pubbliche in merito al nodo del Kosovo. Gli Stati Uniti e l’Unione Europea stanno cercando di rendersi parte indispensabile della soluzione, e si stanno contendendo il ruolo di

Le azioni sbagliate per il coronavirus potrebbero dare grande spinta al Batista di Serbia

La controversia sul coronavirus ha colpito particolarmente la Serbia. Les pauvres Serbs [i poveri serbi] come una volta, durante la Prima Guerra Mondiale, furono chiamati dai loro compassionevoli alleati francesi, stanno ora raccogliendo gli amari frutti della loro immaturità politica. Il regime canaglia che è stato installato in modo fraudolento per finirli, quello su cui non hanno mai conferito il mantello della legittimità ma che hanno irresponsabilmente tollerato con l’acquiescenza

L’UE chiede alla Serbia di aiutare il Kosovo col coronavirus, ma nega l’assistenza ai serbi di Bosnia

Il Gruppo di Lavoro per il Capitolo 35 della Convenzione Nazionale Serba sull’Unione Europea (UE) ha invitato le autorità serbe e kosovare a creare una cooperazione per ridurre la diffusione della pandemia di coronavirus. “Siamo testimoni della pandemia di coronavirus (COVID19), che rappresenta un grande pericolo in tutto il mondo e che rende i sistemi sanitari sempre più gravati dal numero dei pazienti infetti. La pandemia ha dimostrato che la

Alcuni recenti sviluppi politici che non possono passare inosservati

La pandemia Covid-19/SARS-CoV-2 è, sotto ogni aspetto, un’immensa crisi planetaria che probabilmente cambierà per sempre il mondo in cui viviamo. Eppure, ci sono altri temi forse altrettanto eccezionali e importanti che meritano di non essere dimenticati. Eccone alcuni. Il grande tradimento di Tulsi Gabbard E’ piuttosto chiaro a molti osservatori che Tulsi Gabbard, essendo l’unica e vera “candidata pacifista”, non avrebbe mai avuto la possibilità di avere la nomination, figuriamoci

La mancanza di solidarietà della UE per il coronavirus spinge ulteriormente la Serbia verso la Cina

La pandemia dimostra quanto velocemente sia stato abbandonato il liberalismo per proteggere gli interessi dello Stato. La presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, ha annunciato in un video messaggio su Twitter [in inglese] che la UE sta limitando l’esportazione di dispositivi medici, ha sottolineato che il divieto di esportazione su questi beni si applica in tutta l’Unione Europea, ed è motivato dalla necessità di mantenere sufficienti le forniture