Tag "Sergei Skripal"

L’ultimo urrà inglese per vandalizzare le relazioni UE-Russia

La follia globale ha sostituito le relazioni. Il governo britannico sta guidando una dozzina di nazioni sul percorso precario di una politica da cabaret stile Monty Python nei confronti della Russia. Ma è tutt’altro che divertente. Così è come vengono provocate le guerre mondiali. Più di 100 diplomatici sono stati espulsi dagli Stati Uniti, Canada, Australia e da alcuni paesi europei, in gran parte per motivi legati alle dichiarazioni ufficiali

L’incidente Skripal: un piano diabolico per demonizzare la Russia

Preparato probabilmente dalle forze oscure di Londra e Washington, l’incidente Skripal ha portato ad una lunga escalation della campagna per marginalizzare, indebolire, limitare e isolare la Russia sul piano politico ed economico. Lo schema porta spudoratamente le cose verso un possibile confronto Est/Ovest, soprattutto dopo la capitolazione di Trump a favore dei neoconservatori radicali incaricati della politica estera americana. I radicali russofobi e bipartisan di Washington vogliono tattiche più incisive

L’incidente Skripal, un’altra provocazione anti-russa

Il governo britannico sta parlando di guerra con la Russia per un misterioso incidente che sembra sia accaduto domenica 4 marzo, pochi chilometri appena dalla struttura segreta inglese di ricerca e sviluppo per la guerra biologica e chimica di Porton Down nello Wiltshire. Dico “sembra” perché si hanno davvero poche informazioni a conferma di ciò che esattamente sia successo al di fuori delle dichiarazioni del governo e perché non si

False flag per Novichok

La Gran Bretagna è in una fase di frenesia mediatica per il recente avvelenamento a Salisbury, in Inghilterra, dell’ex colonnello dell’intelligence russa, diventato spia britannica, Sergei Skripal e di sua figlia. Il primo ministro inglese Theresa May ha chiesto alla Russia di dare spiegazioni, affermando che sono stati avvelenati da un agente nervino chiamato Novichok (russo per “newbie”) [novizio], prodotto della ricerca sovietica sulle armi biologiche. Il Novichok non si

Sei ragioni per cui la vittoria di Putin ha spaventato l’Occidente

La copertura sulle elezioni presidenziali in Russia da parte della stampa occidentale riflette, come era prevedibile, la scarsa conoscenza della realtà russa e della mentalità russa. Certo, i giornalisti occidentali producono i loro materiali per i propri consumatori interni, ma le loro conclusioni indicano chiaramente che l’Occidente non si è minimamente avvicinato al suo obiettivo finale, cioè distruggere o cambiare la Russia e il suo popolo. La prima cosa che