Tag "SouthFront"

La Russia metterà in bacino l’incrociatore lanciamissili pesante portaerei “Admiral Kuznetsov” per estese riparazioni

Gli Stati Uniti e la NATO desiderano che la Russia rimanga con una sola portaerei nella sua flotta. Il che è abbastanza comprensibile. Tuttavia, secondo National Interest, si tratta di una sorta di informazione sorprendente. “La Russia farà un enorme favore alla NATO e alla Marina degli Stati Uniti se deciderà di spendere soldi e tempo per le riparazioni e capitale umano per revisionare la portaerei dotata di trampolino che

Quella volta in cui i Su-27 e i MiG-29 russi si scontrarono sopra l’Africa

Il 6 maggio ricorre l’anniversario della guerra tra Eritrea ed Etiopia. Cominciò in quel giorno del 1998 e durò 12 anni. Le ragioni consistettero in annose dispute territoriali e la sua conclusione portò a nessun guadagno territoriale da ambo le parti, con l’Etiopia a risultare vincitrice sul piano formale. La guerra è speciale, comunque, per una cosa: è stata una delle rare occasioni (se non l’unica) in cui entrambe le

La 75a Parata della Giornata della Vittoria russa vedrà solo uno spettacolo aereo

La mattina del 9 maggio, 75 elicotteri e velivoli delle Forze Aerospaziali russe decolleranno da 8 aeroporti sparsi per la Russia per commemorare il 75° anniversario della Giornata della Vittoria. Quindi, esattamente all’ora stabilita, si riuniranno in un determinato distretto aereo della vicina regione di Mosca per passare sopra la Piazza Rossa in un’unica formazione. Il primo veicolo da combattimento dovrebbe apparire alle 10 del mattino. La parata aerea sarà

Kim promette la dimostrazione di una “nuova arma strategica” e dice che Pyongyang abbandonerà la moratoria sui test missilistici

Nel suo discorso di Capodanno, il leader nordcoreano Kim Jong-un ha affermato [in inglese] che il paese non si ritiene più vincolato dalle moratorie sui test nucleari e missilistici, e ha promesso di dimostrare presto una “nuova arma strategica”. Invece che con un vero discorso, la Corea del Nord ha aperto il 2020 pubblicando un “Rapporto sulla Quinta Riunione Plenaria del Settimo Comitato Centrale dei Lavoratori”, un testo di quasi

La riforma terriera di Zelenskyj: un altro passo verso la disintegrazione dell’Ucraina

L’11 novembre, il disegno di legge ucraino per la riforma terriera è stato approvato [in ucraino] a maggioranza in parlamento. È stato presentato dal presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj. Su 450 deputati, 240 hanno votato a favore del disegno di legge del presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj, che consente la vendita di terreni agli stranieri. 227 voti sono stati espressi da “Servo del Popolo” e 13 sono arrivati da deputati indipendenti. La

L’amministrazione Zelenskyj aumenta drasticamente le spese militari a dispetto della retorica sulla pace

Il parlamento ucraino ha presentato [in ucraino] la sua bozza di bilancio nazionale per il 2020. Include oltre 245 miliardi di grivnie (circa 9,9 miliardi di dollari) per la sicurezza e la Difesa. L’incremento di quasi il doppio del bilancio militare del Paese è stato annunciato in un briefing dal Ministro delle Finanze Oksana Markarova, secondo quanto riferito dall’UNN. “Abbiamo in programma di assegnare 245,8 miliardi a varie branche coinvolte

Il Pentagono approva la vendita di 32 jet F-35A alla Polonia dopo la sospensione della consegna alla Turchia

L’11 settembre, l’Agenzia di Cooperazione per la Sicurezza della Difesa del Pentagono ha autorizzato la vendita di 32 cacciabombardieri F-35A alla Polonia. Il costo stimato dell’accordo per l’acquisto di 32 aerei da caccia di quinta generazione e 33 motori F-135 è stimato a 6,5 miliardi di dollari. L’ordine proposto copre la variante a decollo e atterraggio convenzionale F-35A. “La Polonia ha richiesto l’acquisto di trentadue (32) velivoli F-35 Joint Strike

A fine agosto e inizio settembre la zona di conflitto in Ucraina orientale è diventata più violenta

Il 22 luglio, le parti in conflitto nell’Ucraina orientale – le forze armate ucraine (UAF) e le forze delle repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk (DPR e LPR) hanno raggiunto un accordo di cessate il fuoco “per il raccolto”. Ciononostante, la situazione nel periodo dal 22 luglio all’8 agosto è stata tesa, con pochi segni dell’istituzione di un vero cessate il fuoco nella zona [in inglese]. Nel periodo successivo, dal

Le elezioni in Ucraina sono sotto lo stretto controllo dei “difensori della democrazia”

Nei giorni che precedono le elezioni in Ucraina, il Congresso degli Stati Uniti ha deciso che è giunto il momento di esprimere il suo incrollabile sostegno alla democrazia nel paese. Questo è stato fatto in diversi modi. Uno di questi è ricordare alla comunità globale dell’“aggressione russa” del 25 novembre 2018 a sud dello Stretto di Kerch, quando navi della marina ucraina tentarono di attraversare lo Stretto senza permesso, e

Isteria anti-russa in ascesa in Georgia, nel mezzo di tensioni politiche

Il 22 giugno manifestanti anti-governativi sono scesi per le strade di Tbilisi, in Georgia, per il terzo giorno consecutivo. Le proteste sono state in gran parte pacifiche, rispetto al giorno precedente [in inglese]. Lo speaker del parlamento, Irakli Kobakhidze, si è dimesso per accogliere una delle richieste dei manifestanti. Ci sono stati alcuni “scontri” non violenti [in russo]. I manifestanti hanno rifiutato di permettere ai membri dell’opposizione di protestare con