Tag "terrorismo"

La nuova crisi dei missili cubani che non c’è

“Crisi dei Missili di Cuba” è un termine improprio. Cuba non ha mai avuto missili nucleari, ma ne ha ospitati temporaneamente alcuni sovietici. La crisi è iniziata quando gli americani hanno piazzato i loro missili nucleari a raggio intermedio in Turchia, che hanno rappresentato una nuova minaccia per l’Unione Sovietica, che ha risposto piazzando missili simili a Cuba, pareggiando i conti. Gli americani s’infuriarono, ma alla fine si calmarono e

Non capiranno mai la Repubblica Islamica

Mentre scrivo, io e molti altri iraniani siamo pieni di indignazione. Gli attacchi terroristici quasi quotidiani in Iran sono a dir poco preoccupanti. Oggi, 3 novembre, un altro scandaloso attacco terroristico ha avuto luogo nella città di Karaj, nel nord dell’Iran. In mattinata i terroristi hanno attaccato civili e agenti di polizia sull’autostrada Qazvin-Karaj. In un video diffuso sui social media, si vede chiaramente uno dei terroristi giustiziare un agente

Alcuni aggiornamenti sulla crociata della NATO contro la Russia

Introduzione: impostazione del contesto attuale Prima di dare un’occhiata agli ultimi sviluppi più interessanti, penso sia importante affermare chiaramente una cosa che deve essere ripetuta quasi costantemente: quella a cui assistiamo oggi non è una guerra tra Russia e Ucraina, ma tra Russia e l’Occidente unito, consolidato. In pratica ciò significa che la Russia è in guerra con gli Stati Uniti e la NATO, con la seconda che non è

Impareranno mai? (risposta: probabilmente no)

In seguito all’attacco al ponte di Crimea, l’intero Internet ucraino e i suoi sostenitori sono esplosi in una supernova di gioia e di schadenfreude: il tanto odiato “ponte di Putin” è stato finalmente abbattuto!  Evviva!!! È stato divertente anche vedere gli ucraini decidere, una volta resisi conto della stupidità (e della pericolosità!) delle loro orgogliose affermazioni di aver fatto esplodere il camion sul ponte, di dare la colpa a Putin.

L’Occidente ha ormai imboccato la strada della guerra terroristica totale

Per prima cosa, voglio pubblicare un video che ho trovato su Twitter che mostra che tipo di esplosione ha avuto luogo sul ponte della Crimea. . Da quanto ho letto, un camion pieno di esplosivo è saltato in aria, uccidendo tre persone in un’auto, e poi le fiamme hanno investito un treno che stava attraversando il ponte. Quel treno era pieno di carburante.  È solo grazie all’incredibile velocità di reazione

Le forze ucraine hanno bombardato il centro di Donetsk con gli HIMARS mirando al capo della repubblica

Le AFU (Forze armate dell’Ucraina) continuano a bombardare la città di Donetsk e altri insediamenti nella DPR e LPR, uccidendo civili con obici M777 e lanciarazzi multipli HIMARS stranieri. Il 23 agosto, 4 civili sono stati uccisi e altri 14 feriti dalle forze ucraine. Il 23 agosto, le AFU hanno bombardato il centro della città di Donetsk. I distretti di Voroshilovsky, Kalininskij, Kirovskij e Kujbishevskij sono stati attaccati. Quattro civili

Breve messaggio dal Saker

Cari amici, Due rapidi messaggi: in primo luogo, ormai la maggior parte di voi ha saputo che la figlia di Alexander Dugin è stata uccisa in un’autobomba. L’obiettivo era chiaramente Dugin stesso. Voglio dire solo che Dugin non è mai stato l’ideologo del “mondo russo”, come ha scritto stupidamente RT.  (Lo stesso vale per un altro presunto “ideologo del mondo russo”, German Sterligov). Quante volte avete sentito Putin citare Dugin?

Sabotaggi, terroristi e altri attacchi diversivi sono un rischio reale per la Russia (+ addendum)

Notizie interessanti per due giorni di fila.  In primo luogo, il Ministero della Difesa russo ha concluso che le esplosioni al campo d’aviazione russo in Crimea sono state il risultato di un’operazione diversiva (uso il termine “diversivo” nel senso russo di “diversiia” che significa sabotaggio/danneggiamento). E oggi i russi hanno annunciato di aver arrestato due dipendenti della centrale nucleare di Zaporozhye (una guardia e un ingegnere!) [in russo] che fornivano

Solo la Russia porterà la pace al Donbass

Da otto anni noi di Donetsk siamo abituati ai bombardamenti, ma anche per noi il 13 giugno è stato un giorno straordinario. La città è stata colpita simultaneamente da diverse direzioni e con una quantità record di colpi: quel giorno Donetsk ha ricevuto più di 300 razzi e proiettili. Questo non è mai successo nel 2014 o nel 2015. Sei seduto nel tuo appartamento e non sai se il prossimo

Donetsk vede la giornata di attacchi ucraini più letale dal 2015

Ancora una volta, le forze ucraine stanno bombardando le regioni civili del Donbass e creando vittime non necessarie. Questo lunedì, 13 giugno, sono stati segnalati nuovi attacchi nelle aree commerciali della Repubblica Popolare di Donetsk. I brutali assalti lasciano morti e feriti in luoghi al di fuori delle operazioni militari, che non dovrebbero essere presi di mira dalle forze di Kiev. Di fronte alla catastrofe umanitaria, l’ONU mostra preoccupazione per