Tag "Ucraina"

Aree di crisi nel mondo n. 49 del 24-7-2020

Crisi nel Mediterraneo Siria Mentre ancora resiste il cessate il fuoco sui fronti nella sacca di Idlib, in Siria proseguono gli scontri minori. Situazione Siria Idlib 24-7-2020 L’esercito siriano affronta in scontri a fuoco l’ISIS ad est di Homs, in quell’area desertica le veloci e piccole formazioni terroriste si muovono e colpiscono. È sempre palese che godano dell’appoggio USA, grazie alla base di Al Tanf riescono sempre a mantenere aperti

Un influente think thank ucraino di Washington ospita un’attivista neo-nazista condannata per violenza xenofoba

Il 15 luglio l’influente Fondazione Stati Uniti-Ucraina (USUF) con sede a Washington ha ospitato un webinar [in inglese] dedicato al documentario su Vasyl Slipak, un famoso cantante lirico morto nel 2016 combattendo nell’Ucraina orientale con i “Corpi Volontari Ucraini” (DUK) del movimento ultranazionalista Settore Destro. Al webinar ha partecipato Diana Vynohradova (Kamlyuk), una neo-nazista che fa il saluto nazista ed è piena di tatuaggi dei suprematisti bianchi. La Vynohradova, condannata

Aree di crisi nel mondo n. 48 del 18-7-2020

Oggi affronteremo diversi argomenti e varie aree di crisi. Intanto invito tutti a guardare la SitRep registrata con Sascha di SakerItalia che tratta argomenti attinenti strettamente la mia rubrica con altro materiale video e fotografico. Mi raccomando se gradite il nostro lavoro, iscrivetevi al canale youtube. Siria Durante lo svolgimento della 20° missione congiunta russo turca, lungo la M4 tra Saraqib e Jisr al Shougur, un ordigno posto lungo il

La Seconda Guerra Mondiale è iniziata col bombardamento di Leopoli: Zelensky continua a riscrivere la storia

Il Presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha affermato che la prima azione di combattimento della Seconda Guerra Mondiale è stata il bombardamento di Leopoli da parte di aerei tedeschi nel settembre 1939. Questa affermazione è abbastanza coerente con la scelta dell’attuale presidente dell’Ucraina di continuare a riscrivere la storia militare. Allo stesso tempo, l’Ucraina non fornisce le cure necessarie o il dovuto rispetto ai veterani di guerra. Anche se il nonno

C’è una foresta scura e pericolosa dietro questi alberi che bruciano…

A quasi metà del 2020, sta diventando piuttosto evidente che ci sono alcuni importanti sviluppi che hanno attirato pressoché tutta la nostra attenzione (e per buone ragioni), poiché sono dei movimenti tettonici definibili davvero come “catastrofi” (nel senso [in inglese] di un “violento e improvviso cambiamento di una conformazione della terra”). E sono: L’inizio del crollo globale dell’Impero anglo-sionista L’enorme bolla economica la cui costante crescita è il miglior fattore

“Ciò che è morto non può volare”: l’Ucraina ha perso la sua industria aeronautica

Negli ultimi giorni di giugno, a Kharkov si è svolto un evento estremamente intrigante, il primo Congresso Ucraino dei Produttori di Aeromobili. Secondo i rapporti, vi hanno partecipato rappresentanti di almeno 40 imprese e compagnie ucraine, in un modo o nell’altro (almeno a parole) coinvolti nella creazione di aeromobili. Certo, questo incontro non ha causato molta eccitazione nella società, nonostante il fatto che i piani e le intenzioni espresse su

Il caso MH17: emergono nuovi fatti, e non sono favorevoli all’Ucraina

Nuove circostanze continuano ad emergere nel caso di alto profilo dello schianto del Boeing MH17 nel Donbass. Sebbene la prossima udienza si terrà ad agosto, è possibile che il tribunale dovrà tenere conto delle nuove circostanze. Il presidente della corte Hendrick Steinhays ha dichiarato il 3 luglio che le nuove udienze si terranno solo il 31 agosto 2020. Durante una nuova sessione giudiziaria, la corte prevede di annunciare una decisione

Cosa porrà fine ai tentativi ucraini di riconquistare la Crimea con la forza

L’Ucraina combatterà di nuovo con la Russia. Il “comico” Contrammiraglio Oleksij Neižpapa, il nuovo comandante della marina, ha dichiarato che l’Ucraina si stava preparando a “riconquistare la Crimea”, nonostante le pesanti perdite tra “i suoi soldati e civili”. Non vi è alcun dubbio su quest’ultimo fatto, ma il realismo di questi piani napoleonici solleva interrogativi. Ecco cosa ha detto Neižpapa: Ci stiamo preparando. Non posso dirvi tutto, ma ecco un

La colonizzazione dell’Ucraina ad opera della NATO, mascherata da partenariato

La NATO ha concesso un altro di una lunga serie di “incentivi” progettati per stuzzicare l’Ucraina con le prospettive di aderire all’alleanza transatlantica, fermando allo stesso tempo l’effettiva adesione. L’Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico (NATO) ha designato l’Ucraina “partner con opportunità potenziate”, rendendola una delle sei nazioni (le altre sono Georgia, Svezia, Finlandia, Australia e Giordania) premiate per il loro contributo significativo alle operazioni della NATO e agli obiettivi

Lo sciopero dei minatori nella LPR: quel che i media ucraini non diranno mai

I media ucraini si sono precipitati con zelo a parlare degli scioperi dei minatori nel territorio non controllato [dall’Ucraina] della regione di Lugansk, che non sono stati pagati per diversi mesi. Ma le conclusioni tratte sono state, come al solito, sbilenche e propagandistiche, della serie “Guardate come “i terroristi” fanno fallire le miniere e deridono i lavoratori che starebbero meglio vivendo in Ucraina”. Tuttavia, non essendo noi dei propagandisti, esaminiamo