Tag "Unione Sovietica"

La legge, i diritti e le regole

La franca e generalmente costruttiva discussione che ha avuto luogo al summit di Ginevra del 16 giugno 2021 durante l’incontro fra i presidenti Vladimir Putin e Joseph Biden si è conclusa con l’accordo di aprire un dialogo sostanziale sulla stabilità strategica, riaffermando la premessa cruciale che la guerra nucleare è inaccettabile. Le due parti hanno anche raggiunto un’intesa sull’opportunità di impegnarsi in consultazioni sui temi della sicurezza cibernetica, sulle operazioni

Articolo di Vladimir Putin: “Essere aperti, nonostante il passato”

Il settimanale tedesco Die Zeit ha pubblicato un articolo del Presidente russo [in inglese], in concomitanza con l’80° anniversario dell’inizio della Grande Guerra Patriottica. 22 giugno 2021 Essere aperti, nonostante il passato Esattamente 80 anni fa, il 22 giugno 1941, i Nazisti, dopo aver conquistato praticamente tutta Europa, attaccarono l’URSS. Per il popolo sovietico ebbe inizio la Grande Guerra Patriottica, la più sanguinosa nella storia del nostro paese. Dieci milioni

Il summit di Ginevra: aria fritta o spartiacque?

Il summit da tanto atteso, fra i presidenti Putin e Biden, ha avuto finalmente luogo; ma è stato un successo? Cambierà qualcosa? La risposta a queste domande dipende molto dalle aspettative che si hanno. Diamone un’occhiata da vicino, cominciando dal contesto. Il contesto del summit La sola cosa su cui si trovano d’accordo gli osservatori russi e statunitensi è che lo stato delle relazioni russo-americane è quasi al massimo del

Il miglior comandante sovietico della Seconda Guerra Mondiale

Quattro volte Eroe dell’Unione Sovietica, il Maresciallo Georgij Zukov è stato l’artefice delle principali vittorie dell’Armata Rossa sui Nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale. Fu inviato nei settori più pericolosi del fronte sovietico-tedesco. Fu uno dei principali autori del trionfo dell’Unione Sovietica sulla Germania Nazista. Il Maresciallo Georgij Konstantinovich Zukov fu coinvolto nella formulazione delle più importanti operazioni strategiche dell’Armata Rossa durante la Seconda Guerra Mondiale. I soldati dicevano di

Le imprese eroiche delle unità penali sovietiche nella Seconda Guerra Mondiale

Lungi dall’essere squadre suicide, era del tutto possibile tornare dalle unità penali dell’Armata Rossa con lo status di eroe. La storia delle unità penali dell’Armata Rossa per i soldati condannati per crimini è una delle più incomprese e mitizzate della Seconda Guerra Mondiale. È opinione diffusa che questi soldati fossero mera carne da cannone per il comando sovietico. Male armati e spinti in avanti da squadre anti-ritirata dell’NKVD, venivano presumibilmente

Recensione del libro “Disintegrazione” di Andrey Martyanov

Questo è il terzo libro di Andrej Martjanov che recensiono: il primo è stato “Recensione – “Perdere la supremazia militare” di Andrej Martjanov”, il secondo è stato “Recensione del libro “La (vera) Rivoluzione nelle Questioni Militari” di Andrej Martjanov”. Ho anche intervistato Andrej su questo secondo volume qui [in inglese]. Il libro che sto recensendo oggi, “Disintegrazione: gli Indicatori del Futuro Collasso Americano” può essere preordinato da Clarity Press qui

Come unità militari croate combatterono contro l’URSS nella Seconda Guerra Mondiale

La Legione Croata fu l’unica unità straniera che i Nazisti reclutarono per la Battaglia di Stalingrado. I suoi membri lo considerarono un grande onore, non sapendo ancora quale incubo li attendeva. Il cosiddetto Stato Indipendente di Croazia (NDH) fu istituito sotto il patrocinio di Germania e Italia sulle rovine del distrutto Regno di Jugoslavia nell’aprile 1941. Quando, due mesi dopo, la Germania invase l’URSS, l’NDH avrebbe potuto facilmente rimanere fuori

Valutare il T-72B3 russo: come un carro armato rimodernato può sfidare le nuove piattaforme da combattimento

Introdotto per la prima volta in servizio nell’esercito sovietico nel 1973, il carro armato T-72 è stato utilizzato dagli alleati sovietici in tutto il mondo, e da allora ha subito diversi round di modernizzazione, con dozzine di varianti prodotte solo dall’URSS e dalla Russia, oltre ad una dozzina di altri operatori che hanno modificato e potenziato i propri carri. Con i più moderni carri armati russi che da allora sono

Perché la Russia sta facendo impazzire l’Occidente

Gli storici futuri potrebbero annoverarlo come il giorno in cui il Ministro degli Esteri Sergey Lavrov, solitamente imperturbabile, ha deciso di averne avuto abbastanza: “Ci stiamo abituando al fatto che l’Unione Europea stia cercando di imporre delle restrizioni unilaterali, restrizioni illegittime, e noi partiamo dal presupposto che a questo punto l’Unione Europea sia un partner inaffidabile”. Durante una visita ufficiale a Mosca, Josep Borrell, il capo della politica estera della

Vi presento un mio vecchio amico (il Saker ricorda con nostalgia un amico lontano)

Prefazione del Saker: oggi non pubblico un’analisi, ma una serie di ricordi di un episodio del mio passato. Spero, cari lettori, non vi dispiaccia. Se così fosse, fatemelo sapere e questo sarà l’ultimo. Comunque sia, così è come una notte incontrai un ufficiale notevole che diventò poi un mio caro amico. Incontrai Igor Morozov nel 1991 a Mosca. Non ero mai stato prima in Russia (il KGB mi aveva messo