Tag "UPA"

L’Ucraina “risolve” il problema del nazismo con un nuovo logo

Il cambiamento di stemma non viene fatto per correggere un’errata percezione, ma per oscurarne una corretta. Problema risolto. Il giornale dell’impero britannico The Times ha pubblicato un articolo intitolato “Il Battaglione Azov abbandona il simbolo neonazista sfruttato dai propagandisti russi” [in inglese], che deve essere il titolo più esilarante del 2022 finora (e sto includendo The Onion e altre testate in corso di stampa volutamente umoristiche). “Il Battaglione Azov ha

Andriy Biletsky, il padre Neonazista dell’Azov

Gli eroi supremi dell’Occidente sono i soldati per lo più neonazisti del reggimento Azov. Questi eroi, del cui odore di zolfo e di svastiche i giornalisti occidentali non vogliono sentirne parlare, sono solo eroici combattenti dell’Ucraina libera e democratica, un paese favoloso dove la vita era bella prima dell’operazione speciale russa. Per contrastare questa bassa propaganda diffusa da tutti i media pubblici o anche privati francesi, è necessario capire chi

Ultimi aggiornamenti dallo zoo del Banderastan

Qualcuno ha avuto un’idea esilarante: creare una nuova alleanza fra Regno Unito, Polonia e Ucraina. Non è una coincidenza che l’acronimo di questa alleanza sia UPA, che in russo (УПА) è il nome dei banderiti “Esercito Ucraino Rivoluzionario del Popolo” e/o “Esercito Insurrezionale Ucraino” [entrambi in inglese] . Questo è forte, e fa tutti contenti: Per i britannici, è un modo per medicare i loro dolori fantasma con l’illusione di

Gli ebrei ucraini e la Sindrome di Stoccolma

Negli anni ‘30 l’antisemitismo nel mondo andava di moda. Solo l’URSS non ne ha sofferto. Tuttavia, anche i regimi di Mussolini e Horthy non odiarono i loro concittadini ebrei, e tentarono perfino di proteggerli dalle intrusioni di Hitler, per quanto possibile. Ma le democrazie occidentali, sebbene non incoraggiassero pubblicamente i Nazisti a ripetere la “Notte dei Cristalli”, resero quasi inevitabile la distruzione degli ebrei del Reich da parte di Hitler,

L’Ucraina fascista viene sostenuta dalla NATO

La Siria e l’Ucraina sono i principali punti caldi del mondo. La situazione incandescente in entrambi i paesi rischia di far deflagrare conflitti più grandi rispetto a quelli in corso in Medio Oriente e in Europa centrale, al confine con la Russia. L’agenda imperialista di Washington ha la piena responsabilità – vuole un governo fascista fantoccio in Siria simile al suo regime installato a Kiev, nel cuore dell’Europa. A seguito

Anna Frank non è nata a Donetsk

AVVERTENZA: questo pezzo contiene immagini che possono turbare le persone sensibili e facilmente impressionabili. Qualora siate fra queste vi sconsigliamo di procedere nella lettura. Articolo di Cesare Corda   Durante l’ultima settimana abbiamo visto e rivisto l’immagine di Anna Frank, in moderno restyling, prima con la casacca della Roma, e poi, per par condicio, via via anche con quelle di tutte le altre squadre di calcio Italiane, su tutti i