Tag "Venezuela"

Sitrep con Stefano Orsi Nr.059

Nella puntata di oggi: Aggiornamento dei combattimenti in Siria, conflitto tra Turchi e Siriani.  Sequenza temporale tra il 16 e il 31 Ottobre Blitz occidentale contro Badgadi Putin e Erdogan a Sochi Durata 1h e 40min circa.

Intervista a Geraldina Colotti: “Venezuela oggi”, a cura di Stefano Orsi

Geraldina Colotti, giornalista e scrittrice, segue i lavori del Parlamento venezuelano e delle “Comunas” oltre che della Costituente, è quindi spesso persona presente nel Paese ed era là anche durante l’ultimo tentativo di golpe fallito da pochi militari e durante le proteste nei quartieri benestanti della capitale Caracas. Oggi ci farà il punto sui lavori ripresi dal Parlamento, mentre si trova nella capitale, sulla situazione economica del Paese e su

I neoliberali canadesi usano i “diritti umani” per arrivare ad un colpo di stato in Venezuela

Il modo moderno per rovesciare un governo che non  piace al mondo capitalista è quello di pretendere di farlo in nome dei “diritti umani”. Ciò richiede di rappresentare l’obiettivo come qualcosa che li violi.   Come parte del proprio sforzo per rovesciare il governo di Nicolas Maduro, Ottawa ha finanziato [in inglese] e promosso [in inglese] una serie [in inglese] di gruppi e di individui, tutti critici sul rispetto dei

Aree di crisi nel mondo del 30-6-2019

La terra prosegue il suo giro attorno al sole e noi procediamo spediti verso la riproposizione di un mondo diviso a blocchi, in cui però pare molto difficile capire chi sia il buono e chi il cattivo. Proseguono nel mondo sia l’acuirsi delle tensioni che il riaccendersi di focolari tiepidi. Cerchiamo di capire perchè. Innanzitutto vi propongo il video commento ai fatti salienti registrato questa settimana da me e da

La Rivoluzione Bolivariana del Venezuela nel mirino dell’imperialismo statunitense

Con personaggi del calibro di John Bolton e Elliot Abrams che dirigono la politica estera degli Stati Uniti, il governo degli Stati Uniti ha abbandonato ogni pretesa di “negazione plausibile” per le sue iniziative illegali di cambio di regime. Le bombe “umanitarie“ potrebbero non cadere ma, non vi sono dubbi, gli Stati Uniti stanno conducendo una guerra a pieno regime contro la Rivoluzione Bolivariana in Venezuela. Nel 1998, il Venezuela

Sitrep con Stefano Orsi Nr.052

In questa puntata parleremo delle ultime notizie dall’Iran, dove gli Stati Uniti hanno perso un drone spia. Faremo un passo in Venezuela per discutere delle avventure di Guaido, per poi tornare in Siria, dove le novità non mancano ma i fronti restano stabili. Durata 1h circa

Aree di crisi nel mondo n.7 del 14-6-2019

  Torniamo a dare uno sguardo al di fuori degli abituali scenari di guerra siriani che siamo soliti analizzare per controllare cosa sta accadendo in altri Paesi sia nelle aree limitrofe alla Siria sia altrove. Purtroppo la tensione nel mondo non si placa, anzi, va esacerbandosi man mano che le pedine vengono disposte sulla scacchiera globale strategica. Iniziamo intanto con la Siria e procediamo allontanandoci man mano. Damasco KAFR NABOUDEH

Venezuela – Il sostegno all’opposizione si sgonfia, e gli USA colpiscono gli aiuti umanitari

I palloni gonfiati, usati in Venezuela dagli Stati Uniti per il loro tentativo di cambio di regime, non hanno svolto il lavoro assegnato. Il New York Time dichiara che il loro movimento si è “sgonfiato”: Undici ore dopo la pubblicazione della storia [in inglese] (e dopo la chiamata dalla Casa Bianca?), il titolo è cambiato [in inglese]: Pur continuando a ripetere le affermazioni della propaganda, l’articolo fa chiarezza sulla mancanza

Le comuni venezuelane proteggono lo stato

La democrazia diretta funziona che è una meraviglia. Diamo un’occhiata alle comuni del Venezuela …. Le comuni onnipresenti del Venezuela sono la prova che la democrazia diretta funziona. E, cosa abbastanza interessante, quelle stesse comuni sono potenti respingenti per i tentati golpe, proteggendo la sacralità della democrazia diretta del loro paese. Con ogni probabilità, John Bolton e Trump e Pence e Pompeo e Rubio sono stati scioccati al di là

Raùl Antonio Capote: “Le menti delle persone sono il campo di battaglia finale”. La storia mai raccontata della CIA e della guerra che ci fanno.

Nato a L’Avana nel 1961, Raùl Antonio Capote è un professore di storia, cultura e letteratura cubana, scrittore e editorialista. Di recente è stato nominato capo della redazione Internazionale del giornale Granma, l’organo ufficiale del Partito Comunista di Cuba.  Nel 2015 ha pubblicato il libro “Otro agente en La Habana”/”Enemigo”, dove racconta la sua esperienza di agente segreto infiltrato nella CIA dal 1990 al 2000. Abbiamo incontrato Raùl Antonio Capote,