Tag "Vladimir Putin"

Situazione operativa sui fronti siriani del 18-5-2018

Giorno 16-5-2018 Sacca di Rastan, oggi LIBERA Sacca di Rastan giorni 14 e 15-5-2018 Nei giorni scorsi, con progressione e molto ordine, ha avuto corso l’evacuazione dei miliziani jihadisti che non hanno accolto la riconciliazione con il governo siriano. Le forze russe del gruppo di contatto hanno organizzato ed accompagnato le fasi del trasferimento. In questi giorni, partendo da est, l’esercito siriano ha preso il controllo di villaggi e città.

La Russia non sarà l’unico paese ad utilizzare il ponte di Crimea

La Russia non sarà l’unico paese ad utilizzare il Ponte di Crimea, inaugurato dal Presidente Putin oggi 15 maggio. Il Senatore della Repubblica di Crimea, Sergei Tsekov, ha affermato che l’Ucraina e i paesi europei potranno utilizzare il ponte per un agevole passaggio verso l’Asia. Il 15 maggio il Presidente russo Vladimir Putin partecipa all’inaugurazione del tratto autostradale del Ponte di Crimea [in inglese], una struttura lunga 19 chilometri che parte

Tutti gli occhi del mondo sono puntati sul presidente russo Vladimir Putin

“Vladimir Putin è un esempio brillante per molti russi”. Dopo la sua travolgente vittoria nella corsa presidenziale del 18 marzo 2018, il mondo ha rivolto tutti i suoi occhi al presidente russo Vladimir Putin. È stato rieletto per la quarta volta con quasi il 77% dei voti nella Federazione Russa e all’estero. Non solo nelle città russe ma anche a Berlino, Londra, Parigi, New York e in molte altre capitali

I decreti di maggio di Putin: fattibili, o solo pii desideri?

Vladimir Putin lascerà la presidenza russa con meriti altissimi se gli ambiziosi obiettivi stabiliti negli ultimi decreti di maggio si concretizzeranno nel 2024. Putin è stato rieletto a marzo in quella che sembra essere stata una delle elezioni più pulite nella storia della Russia. Sebbene ci siano state le solite accuse di schede precompilate infilate nelle urne, la ricerca di un esperto presso la Hoover Institution dell’Università di Stanford ha

Un Putin popolare si prepara per la Guerra Fredda 2.0

Mentre monta l’ostilità occidentale guidata dagli USA contro Mosca, il nuovo governo di Vladimir Putin è destinato a essere un gabinetto di guerra. Immediatamente dopo la sua inaugurazione officiale di lunedì, il presidente russo Vladimir Putin dovrebbe annunciare il nuovo governo. E una bomba è in preparazione. Il nuovo gabinetto è destinato a essere una Stavka [in inglese], cioè un gabinetto di guerra [qui, in italiano]. Nel contesto dell’interminabile saga

La riconferma di Medvedev: non sembra niente di buono

Solo una breve nota (visto che sono inondato da e-mail al riguardo): non posso in alcun modo commentare positivamente il fatto che Putin abbia nominato di nuovo Medvedev come Primo Ministro. Personalmente sono amaramente deluso e lo sono anche molti altri. Un commento che ho appena visto nella chat di YouTube dell’inaugurazione era succinto e arrivava al punto: “Путин кинул народ – мы не за Медведева голосовали” o “Putin ha

L’occidente ha appena perso la Terza Guerra Mondiale dando forfait?

Nell’autunno dell’anno 1480, in un punto non lontano da Mosca, due eserciti si affrontarono sulle rive opposte del fiume Ugra. Da una parte c’erano le forze del Granducato di Mosca, il cui regnante, il Gran Principe Ivan III (conosciuto come “il Grande” e come “l’unificatore delle terre russe”), si era di recente rifiutato di pagare ulteriori tributi alla Grande Orda [in inglese]. Dall’altra parte c’erano le forze del Gran Khan Ahmed

Perchè il Regno Unito, L’Unione Europea e gli Stati Uniti si coalizzano contro la Russia?

Introduzione Per gran parte dell’ultimo decennio gli Stati Uniti, il Regno Unito e l’Unione Europea hanno condotto una campagna per minare e rovesciare il governo russo e, in particolare, per estromettere il presidente Putin. Sono in gioco questioni fondamentali, compresa la possibilità reale di una guerra nucleare. La più recente campagna di propaganda occidentale, e una delle più virulente, è quella partita con l’accusa lanciata dal regime britannico del Primo

Siria, Iran e il “caos nelle relazioni internazionali”

Anche nel contesto di un ambiente geopolitico post-verità fuori controllo, il presidente russo Vladimir Putin che dice al telefono alla sua controparte iraniana Hassan Rouhani che ogni ulteriore attacco occidentale contro la Siria potrebbe “portare al caos nelle relazioni internazionali”, dovrebbe essere visto almeno per ciò che è, cioè un’enorme eufemismo. Secondo il Cremlino, Putin e Rouhani hanno concordato che i bombardamenti di Francia, Gran Bretagna, Stati Uniti, cioè secondo

Si lavora a diminuire la tensione

  @MSuchkov_ALM  16:11 – 11 apr 2018   Primo aggiornamento sulla Siria: allora, sembra che adesso Russia e Stati Uniti stiano lavorando su varie opzioni per diminuire la tensione attraverso una serie di contatti a “livello intermedio”. I militari russi hanno già affermato di essere in discussione sul problema con lo Stato Maggiore americano, e che ci sono colloqui e comunicazioni fra Russia e NATO mediati dai militari turchi.