Tag "Vladimir Putin"

Vita politica di V.V. Putin – Quarta Parte – La guerra in Iraq, terrorismo a Mosca, ricostruire una nazione

Quarta parte del documentario di Vladimir Solovyov sulla vita politica del presidente russo Putin, oltre le grottesche e volgari rappresentazioni occidentali che lo dipingono ora come un “dittatore”, ora come un “nuovo Hitler”, perchè si rifiuta di svendere il suo Paese all’Impero. L’opposisizione ad una guerra in Iraq, la cui aggressione è stata compiuta comunque dagli Stati Uniti, esibendo “prove” sulle “armi di distruzione di massa” sulle quali Putin ironizza

Vita politica di V.V. Putin – Terza Parte – I rapporti con gli USA, il risanamento dell’economia, l’11 settembre

Terza parte del documentario di Vladimir Solovyov sulla vita politica del presidente russo Putin, oltre le grottesche e volgari rappresentazioni occidentali che lo dipingono ora come un “dittatore”, ora come un “nuovo Hitler”, perchè si rifiuta di svendere il suo Paese all’Impero. I rapporti con l’amministrazione Bush, abbastanza cordiali in quanto la Russia non era ancora in grado di prendere di petto l’Impero, e quest’ultimo non aveva ancora capito chi

Vita politica di V.V. Putin – Seconda Parte – Il primo anno, lo scontro con gli oligarchi, il Kursk, un Paese allo sbando

Seconda parte del documentario di Vladimir Solovyov sulla vita politica del presidente russo Putin, oltre le grottesche e volgari rappresentazioni occidentali che lo dipingono ora come un “dittatore”, ora come un “nuovo Hitler”, perchè si rifiuta di svendere il suo Paese all’Impero. La prima incoronazione popolare, le prime difficoltà. Fra le altre, gli scontri con gli oligarchi che dirigevano e dissanguavano la nazione (fra i quali è possibile vedere il

Vita politica di V.V. Putin – Prima Parte – La guerra cecena, la difficile eredità di Yeltsin.

Prima parte del documentario di Vladimir Solovyov sulla vita politica del presidente russo Putin, oltre le grottesche e volgari rappresentazioni occidentali che lo dipingono ora come un “dittatore”, ora come un “nuovo Hitler”, perchè si rifiuta di svendere il suo Paese all’Impero. Da Primo Ministro di Yeltsin a Presidente ad Interim, dovendo affrontare subito l’aggressione terroristica veicolata dall’estero in Cecenia; passando per il deciso rifiuto di brindare ai caduti finché

L’Economia “a prova di proiettile” della Russia è pronta per un decollo verticale?

Newsweek ed altri media mainstream occidentali stanno cambiando approccio riguardo all’irrazionalità anti-russa. Le pesanti sanzioni alla Russia hanno portato ad un rovesciamento di fortune, ma non al risultato che la leadership occidentale sperava e prevedeva.   Guardare gli ultimi fatti riguardanti la politica estera, l’influenza ed il cambiamento di approccio agli affari riguardanti la Russia, è un’esperienza gratificante per tutti i moderati del mondo. Bill Powell, di Newsweek, quotidiano che

Ma Putin cosa vuole? Una importante analisi di Rostislav Ishchenko

Introduzione del Saker: L’analisi che segue è, di gran lunga, la migliore che io abbia visto dall’inizio del conflitto in Ucraina. Ho già pubblicato con regolarità le analisi di Ishchenko su questo blog perché lo considero uno dei migliori analisti della Russia. Ma stavolta Ishchenko ha prodotto un vero capolavoro: un resoconto globale della posizione geostrategica della Russia ed una chiara e, credo, assolutamente accurata analisi dell’intera “strategia di Putin”

Demografia Russa: inverno o primavera, a seconda che l’analisi venga dall’Ovest o dalla stessa Russia

Il 2 settembre 2014, Masha Gessen [1] un attivista per i diritti delle minoranze sessuali [Russo-Americana,NdT], ha pubblicato sulla rivista di riferimento “New York Review of Books (NYR)” un articolo con un titolo provocatorio, “I Russi morenti” [2], illustrato da una foto di un tetro inverno, presa nel 1997, presso la stazione ferroviaria di una piccola cittadina a sud ovest di Mosca, Aprelevka. L’immagine mostra persone di schiena , incurvate

Dieci buone ragioni per Odiare Putin

O, piuttosto, perché i nostri “leaders” lo odiano. I russi lo amano. L’organizzazione Levada, che si occupa di rilevazioni statistiche (non esattamente amichevole nei confronti di Putin), fa sondaggi da circa 15 anni su di lui. La valutazione più bassa (ho detto bassa?) era 61% durante il mese di giugno 2000, di questi tempi è superiore all’80%. (Question 1, Long Trend). Molti politici occidentali venderebbero come schiave le loro madri

Unione Europea e Ucraina: coloro che hanno più da perdere dalle attuali politiche statunitensi contro la Russia

  Sabato 13 Dicembre  2014 Cari amici , ho appena ricevuto una email da Larchmonter 445 che solleva una domanda molto importante. Con il suo permesso, ho deciso di condividere la mia risposta con tutti voi. The Saker  **** LA DOMANDA: L’Ucraina sta diventando una base NATO/USA priva di un’economia sostenibile, con un governo criminale completamente corrotto. Ha perso le caratteristiche di uno Stato. Sappiamo che l’economia non funziona, ed

La cancellazione del South Stream non è stata una disfatta per la Russia

Traduzione a cura di Stanislao per sakeritalia.it Articolo apparso sul sito Russia Insider il 7 Dicembre 2014 ***** Quotando Alexei Miller (direttore di Gazprom) quel che spieghiamo di seguito dovrebbe uccidere qualsiasi idea che il South Stream possa essere resuscitato. Miller lo ha detto chiaro: Gazprom non commercerà in Europa sottoponendosi alle sue condizioni se questo significa accettare il Third Energy Package. Nel cercare di imporre il Third Energy Package