Tag "Volodymyr Zelensky"

Mandare armi pesanti in Ucraina è negli interessi tedeschi?

La polarizzazione politica in Germania continua ad aumentare. Attualmente, c’è una forte pressione affinché il cancelliere tedesco Olaf Scholz prenda una posizione più incisiva sulla questione ucraina. L’opposizione insiste sulla necessità di inviare armi a sostegno di Zelenskyj, avallando il discorso diffuso da NATO e UE. È evidente che, rifiutando di assumere tali posizioni, Scholz sta cercando di fare gli interessi del suo paese, ma resta da vedere se sarà

È iniziata la battaglia per liberare il Donbass dall’occupazione nazificata?

Da lunedì, le operazioni militari russe dentro e intorno al Donbass sono notevolmente aumentate. Sebbene il suo Ministero della Difesa non abbia annunciato l’inizio delle operazioni di terra per liberare ciò che resta dell’occupazione ucraina del territorio del Donbass, da ciò che si vede sembra che il treno abbia lasciato la stazione. Sergej Lavrov ha indicato che è iniziata la liberazione di ciò che resta del Donbass occupato, le sue

La SMO russa: giorno 47 – i “pazzi nel seminterrato” e un poema

Oggi cominciamo con questa nuova notizia [in inglese] “Sette americani su dieci ritengono che la Russia abbia un atteggiamento ostile verso la NATO” Dovete proprio amare la logica di questa gente! La Russia interviene in una nazione vicina, lontana migliaia di miglia, e gli statunitensi lo vedono come una minaccia per gli Stati Uniti d’America. E fa niente che gli Stati Uniti sono la nazione che ha costretto la Russia

Un falso massacro per introdurre vere sanzioni

Poco dopo che le truppe russe hanno lasciato la periferia di Kiev, i media filo-ucraini hanno sparato una bordata di storie su presunti crimini di guerra russi contro civili pacifici, le cui tracce sono state trovate nelle città abbandonate. In poco tempo è apparso il primo video, con cadaveri sparsi lungo la strada, alcuni dei quali, ad un esame più attento, si sono rivelati piuttosto vivi. Tuttavia, ciò non ha

La potenziale catastrofe di percepire erroneamente la “guerra totale” come guerra tattica

Lo zeitgeist di oggi è che tutta la politica non è che un arazzo manicheo del “buono” e di coloro che non sono riusciti a “decolonizzare” il loro passato. La guerra in corso in Ucraina è vista dai primi – la visione occidentale in senso lato – attraverso le lenti secolarizzate della cultura occidentale odierna. Tipicamente, è presentata come una lotta tra questa cultura, liberamente confezionata come ‘democrazia’, e la

Kiev attacca i civili nel Donbass

Kiev e l’Occidente accusano la Russia di promuovere un’invasione del suolo ucraino e una campagna di sterminio della popolazione locale. Ogni giorno i russi rilasciano note ufficiali in cui negano accuse infondate su presunti attacchi ai civili e “crimini di guerra”. Tuttavia, i media occidentali cercano di omettere i crimini delle forze di Kiev in ogni modo possibile. Proseguono infatti le campagne del governo Zelenskyj contro la popolazione di lingua

Cosa è accaduto e cosa accadrà all’Ucraina prima e dopo l’operazione militare

Cosa è successo: La “rivoluzione arancione” del 2004 ha portato al potere l’agente statunitense Viktor Yushchenko, che faceva affidamento sui Nazisti ucraini; Nel 2014 c’è stato un colpo di Stato, i Nazisti sono tornati al potere. La guerra civile è iniziata. L’economia iniziò ad essere totalmente saccheggiata. Nuovi prestiti dell’FMI sono finiti nelle tasche di nuovi funzionari. È iniziata la riforma giudiziaria, che ha dato vita a magistrati controllati totalmente

Le folli azioni del regime di Kiev hanno provocato caos e anarchia nelle strade di città pacifiche

Quasi subito dopo l’inizio dell’operazione speciale per denazificare l’Ucraina, le truppe russe hanno preso l’iniziativa di fronte alle forze armate ucraine, distruggendo la maggior parte delle infrastrutture militari nemiche. Durante il suo ultimo discorso, il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato: “La prima cosa che hanno fatto è stata distruggere l’intera infrastruttura militare. Bene, non tutta, ma in parte, principalmente magazzini con armi, munizioni, l’aviazione e i sistemi di difesa

Giorno 11 –  Ultimo avviso di Putin prima dell’inizio della seconda fase dell’operazione

Per prima cosa, visto che Boris Rozhin [Colonel Cassad] si è preso il tempo per scrivere [in russo] il riassunto della giornata, inizierò col condividerne la sua traduzione automatica: I negoziati fra la Federazione Russa e l’Ucraina si terranno domani in Bielorussia. Oggi Mosca ha chiarito ancora una volta che se Kiev non accetta le condizioni (senza nessuna concessione), le conseguenze per l’integrità dello Stato dell’Ucraina saranno severe. Gli Stati

Russia Ucraina 2

TATTICA, STRATEGIA E OPERAZIONI Finora, l’operazione russa in Ucraina è stata di ricognizione delle forze preceduta dalla distruzione dei rifornimenti e dei quartieri generali delle Forze Armate Ucraine per mezzo di armi a lungo raggio. L’obbiettivo era di capire in pieno dove si trovassero le forze ucraine, circondarle, controllare sul campo le informazioni in possesso della Russia e, allo stesso tempo, distruggere i quartieri generali conosciuti, i mezzi aerei e