Colonel Cassad ha appena pubblicato una interessante analisi riguardo l’abbattimento del volo MH17 (Qui potete trovare il testo russo originale). “Uncle Martin” ha già fatto una traduzione completa e l’ha pubblicata sulla versione inglese del blog di Colonel Cassad (Qui potete trovare la traduzione inglese). Dal momento che si tratta di un testo veramente lungo, non lo pubblicherò nuovamente ma ho deciso di renderlo disponibile come file nei formati ODT, RTF e PDF (Qui potete scaricare il file zippato in tutti e tre i formati).

In conclusione vorrei indulgere in un esercizio piuttosto infantile, darmi da solo delle pacche sulla schiena e auto-celebrarmi, sottolineando che l’ipotesi che ho proposto il 4 Agosto tiene ancora banco piuttosto bene. Guardate voi stessi:

http://thesaker.is/just-the-baseless-hypothesis-of-an-uninformed-amateur-nothing-more/comment-page-2

Il mio disaccordo con Colonel Cassad è dovuto al fatto che credo sia stato un missile R-60M ad essere stato usato per primo per colpire un motore e rallentare il volo MH17 e che il SU-25s l’abbia abbattuto usando i suoi cannoni per finirlo. Tuttavia questa differenza è banale. Siamo entrambi d’accordo sul fatto che missili e colpi di cannone siano stati impiegati e che nessun Buk-M1 sia stato usato (oltre che per guidare il SU-25s verso la corretta traiettoria, secondo la mia ipotesi).

E’importante, fondamentale davvero, che noi NON si consenta agli AngloSionisti di far lentamente e delicatamente
gettare nel dimenticatoio la verità riguardo il volo MH17. In questo preciso istante, la stampa Imperiale sta effettuando uno sforzo davvero eroico per non menzionare il tema del volo MH17 come se non fosse mai accaduto. Solo che è successo e molti innocenti sono morti in questo attacco di stampo false flag. Non possiamo lasciare la Russia da sola nel domandare che sia rivelata l’intera verità riguardo questa atrocità, e questa è la ragione per la quale continuerò a pubblicare ogni documento ben fatto su questo argomento.

Il Saker