Il Ministero della Difesa russo ha ottenuto documenti originali di un ordine di combattimento della Guardia Nazionale che provano che l’Ucraina stava preparando un’operazione offensiva contro il Donbass per il marzo di quest’anno.

❗️🇷🇺 Briefing del portavoce del ministero della Difesa russo, maggiore generale Igor Konashenko

  • Durante l’Operazione Militare Speciale, documenti riservati del comando della Guardia Nazionale Ucraina sono finiti nelle mani dei militari russi. Questi documenti confermano la preparazione segreta da parte del regime di Kiev di un’operazione offensiva nel Donbass per marzo 2022.
  • Il Ministero della Difesa russo pubblica l’ordine segreto originale del comandante della Guardia Nazionale dell’Ucraina, il colonnello generale Nikolai Balan, datato 22 gennaio 2022.
  • Ordine “Sull’organizzazione dell’addestramento di un gruppo tattico di battaglione della Quarta Brigata Operativa per svolgere compiti di combattimento (speciali) nell’operazione delle forze congiunte come parte di una brigata delle forze armate dell’Ucraina.”
    Il documento è indirizzato ai capi dei dipartimenti territoriali settentrionale di Kiev, meridionale di Odessa e occidentale della Guardia Nazionale dell’Ucraina.
  • L’ordine, portato al comando della Guardia Nazionale dell’Ucraina, spiega il piano di preparazione di uno dei gruppi d’urto per le operazioni offensive nella cosiddetta zona “Operazione delle forze congiunte” nel Donbass.
    Il documento approva la struttura organizzativa del battaglione-gruppo tattico della 4° brigata operativa della Guardia Nazionale, l’organizzazione del suo supporto completo e la riassegnazione alla 80° Brigata Separata d’assalto aereo dell’Ucraina.
  • Vorrei sottolineare che dal 2016, questa formazione delle truppe d’assalto aereo dell’Ucraina è stata addestrata da istruttori americani e britannici nell’ambito dei programmi di formazione “standard NATO” a Lvov (Leopoli).
  • In conformità con l’ordine, il vice comandante della Guardia Nazionale è stato incaricato di organizzare l’addestramento di combattimento congiunto del battaglione-gruppo tattico della Guardia Nazionale come parte dell’80° Brigata Separata d’assalto aereo delle forze armate dell’Ucraina dal 7 febbraio al 28 febbraio 2022.
  • Richiamo la vostra attenzione sul fatto che ben cinque paragrafi del quarto paragrafo sono dedicati alle questioni della selezione accurata del personale, all’esame degli psicologi e alla garanzia della loro alta motivazione.
  • Per questo motivo, i militari della Guardia Nazionale sono dotati di “agitazione visiva, materiale informativo e di propaganda, bandiere e materiale stampa”.
  • Al vice comandante della Guardia Nazionale per il personale (personale) è stato ordinato di organizzare “un efficace sistema di supporto morale e psicologico per il gruppo tattico del battaglione della quarta brigata operativa, comunicazioni interne dei comandanti con i subordinati, informare”.
  • Allo stesso tempo, è importante fornire “una spiegazione al personale delle decisioni del comando e dell’importanza dei prossimi compiti”.
  • Attiro particolarmente l’attenzione sul fatto che il 12° paragrafo dell’ordine proibisce l’invio di militari della Guardia Nazionale che hanno mostrato risultati “insoddisfacenti” dei test psicologici secondo il criterio della “propensione al rischio” all’area di addestramento del comando congiunto e al luogo di “compiti speciali di combattimento”.
  • Tutti gli eventi dell’addestramento congiunto di combattimento dei nazionalisti hanno l’ordine di essere completati entro il 28 febbraio, al fine di garantire ulteriormente l’adempimento delle missioni di combattimento come parte dell’operazione ucraina “Joint Forces Operation” nel Donbass.
  • Il documento contiene le firme originali dei funzionari del comando della Guardia Nazionale Ucraina

    “Combattiamo per i diritti della popolazione civile. La Russia è speranza. E’ compassione. E’ valore”

    responsabili dei compiti.

  • Ricordiamo le dichiarazioni della leadership del regime di Kiev replicate dai media occidentali in febbraio, che non c’erano piani per una presa armata delle repubbliche popolari di Lugansk e Donetsk. Sul loro desiderio di risolvere tutte le questioni in “modo politico e diplomatico”.
  • Tuttavia, gli originali dei documenti militari segreti della Guardia Nazionale Ucraina provano chiaramente la falsità di queste dichiarazioni.
  • L’operazione militare speciale delle forze armate russe iniziata il 24 febbraio ha sventato un’operazione offensiva su larga scala delle truppe ucraine contro le repubbliche popolari di Lugansk e Donetsk pianificata per marzo di quest’anno.
  • Quindi, solo una domanda rimane finora poco chiara: quanto profondamente la leadership statunitense e i suoi alleati della NATO siano stati coinvolti nella pianificazione e nella preparazione dell’operazione di assalto al Donbass da parte del raggruppamento di forze congiunte ucraine prevista per l’inizio di marzo. Tutti coloro che tengono tanto alla pace in Ucraina oggi.

*****

Comunicato del Ministero della Difesa della Federazione Russa
Traduzione in italiano a cura di CS per SakerItalia.

Condivisione: