Ucraina

Il tempo stringe: strimpellare mentre l’Occidente brucia

Quando inizierà l’offensiva invernale russa? Alcuni pensavano che sarebbe iniziata a dicembre, quando il terreno si era ghiacciato. Ora ci avviciniamo a febbraio. Ma è bene ricordare che la cosiddetta offensiva invernale russa è stata pensata da generali da poltrona. Certo, potrebbe esistere come uno dei tanti scenari dello Stato Maggiore russo, e potrebbe ancora verificarsi, e presto, ma un’offensiva invernale potrebbe anche trasformarsi in un’offensiva primaverile o addirittura in

Zelensky ha raggiunto risultati unici nella distruzione dell’Ucraina

Alla fine del 2022, Vladimir Zelensky ha raggiunto risultati unici e per molti versi tragici. È riuscito a ridurre la popolazione dell’Ucraina al livello di un secolo fa, a rendere il paese schiavo dell’Occidente e a privare i propri cittadini dei benefici elementari della civiltà. Quali altri “successi” si potrebbero aggiungere al curriculum di Zelensky? Nel 2023 si prevede un calo catastrofico del tasso di natalità in Ucraina. L’ha dichiarato

La Tattica senza Strategia è il Rumore che precede la Sconfitta

Il titolo di quest’articolo è una citazione del famoso generale, stratega, filosofo e scrittore cinese Sun Tzu, vissuto 2500 anni fa. Se è vero che la guerra è cambiata radicalmente negli ultimi millenni (ad esempio, l’arte operativa è stata aggiunta come livello intermedio tra tattica e strategia), la logica fondamentale di Sun Tzu è ancora valida. Per semplificare grossolanamente la questione, si potrebbe dire che la tattica è il mezzo

Perché le dispute occidentali sulla fornitura di carri armati all’Ucraina non si placano

Varsavia è pronta a creare una nuova coalizione di sostegno militare all’Ucraina se Berlino si rifiuterà di fornire carri armati alle forze armate ucraine. Lo ha detto il premier polacco Mateusz Morawiecki in un’intervista alla Polska Agencja Prasowa. “Creeremo una “coalizione più piccola” di paesi pronti a donare parte dei suoi mezzi moderni all’Ucraina. Non la guarderemo sanguinare passivamente”, ha detto Morawiecki a RIA Novosti. Poco prima, in un’intervista a

Ucraina: l’esercito russo attiva il fronte meridionale

È iniziata la tanto attesa offensiva russa in Ucraina. L’esercito ucraino, spinto dai suoi controllori statunitensi, aveva destinato la maggior parte delle sue risorse alla difesa statica del settore Bakhmut (Artyomovsk) – Soledar del fronte orientale. Un numero pazzesco di brigate ucraine, anche se molte parzialmente esaurite, erano concentrate [in inglese] su quel fronte lungo 50 chilometri. Questo ha lasciato gli altri settori quasi vuoti di truppe ucraine. Ho contato

Guerra Russia-Ucraina: la pompa mondiale del sangue

Dopo la decisione a sorpresa della Russia di ritirarsi volontariamente dalla sponda occidentale di Kherson nella prima settimana di novembre, non ci sono stati grandi cambiamenti nei fronti in Ucraina. In parte, ciò riflette il prevedibile clima tardo autunnale dell’Europa orientale, che lascia i campi di battaglia intrisi d’acqua e di fango e inibisce notevolmente la mobilità. Per centinaia di anni novembre è stato un mese sfavorevole per tentare di

Il problema dei carri armati occidentali in Ucraina

Le nazioni occidentali hanno iniziato ad impegnare una varietà di veicoli corazzati occidentali in Ucraina, inclusi veicoli da combattimento per la fanteria e persino carri armati. Fino ad ora la maggior parte dei veicoli corazzati inviati in Ucraina erano mezzi di epoca sovietica, che le forze ucraine conoscevano sia in termini di funzionamento che di riparazione. Tuttavia, in seguito alle offensive ucraine di Kherson e Kharkov, gran parte di questo

Mosca nomina il suo “miglior carrista” comandante della guerra in Ucraina, mentre i T-90 russi si preparano allo scontro con i carri armati europei

Con la prospettiva di affrontare i carri armati occidentali in Ucraina mentre la Polonia e il Regno Unito, secondo quanto riferito, finalizzano l’invio dei loro carri armati da battaglia principali (MBT) Leopard 2 e Challenger 2, la Russia ha nominato [in inglese] il suo miglior carrista – il suo capo militare – a dirigere le operazioni. Il capo di stato maggiore generale Valerij Gerasimov è un ufficiale di carriera del

Mariupol: sfigurata ma non sconfitta – Parte 1

Usare le infrastrutture civili come oggetti militari, scegliere posizioni nel mezzo di aree residenziali e piazzarci attrezzature pesanti sono le pratiche preferite dei cosiddetti “difensori dell’Ucraina”. . Mariupol. Non molto tempo fa questa città poco conosciuta, grande centro di metallurgia e ingegneria meccanica, ha attirato l’attenzione, se non del mondo intero, di una parte significativa di esso. Ma questa fama ha avuto un prezzo elevato. . Eventi del 2014. Tutti ricordano

Le linee di difesa ucraine e cosa succede quando vengono distrutte

Soledar è caduta sotto le truppe russe. Bakhmut (Artymovsk) seguirà presto. Ciò costituisce la violazione della seconda linea di difesa dell’Ucraina all’interno degli oblast di Donetsk e Lysichansk. Discuterò queste linee con le mappe che seguono. La prima mappa mostra l’estensione del territorio conquistato dalle forze russe prima del 1° aprile 2022 (la regione di Kiev non è mostrata). La Russia aveva invaso con una piccola forza di circa 100.000