Dopo aver completato un tour riassuntivo della lotta condotta in tutto il continente dall’Ucraina, questo giornalista può affermare che il regime ucraino di Zelenskyj è decisamente vittorioso nella sua guerra contro gli europei medi.

Quella che segue è solo un’infarinatura dei modi con cui Zelenskyj e le sue coorti stanno schiacciando le vite e gli spiriti degli uomini e delle donne comuni che hanno avuto la temerarietà di opporsi alla sua volontà di ferro.

In Inghilterra… Niente Natale per te, amico!

Uno degli esempi più toccanti del modo in cui Zelenskyj sta influenzando la vita degli europei ordinari è la storia di una terapista inglese che lavora a tempo pieno ma che deve vivere nella sua automobile.

Ha cercato di permettersi un “appartamento condiviso” con molti altri coinquilini, ma anche in quella poco invidiabile circostanza non è riuscita a trovare i fondi necessari per assicurarsi una residenza nella sua zona.

Quindi vive in un furgone. Come se non bastasse, ecco un’altra storia di una donna “grata” di vivere in un furgone. Almeno un Cancelliere ha affermato che chi vive con oltre 50.000 dollari potrebbe avere difficoltà a pagare le bollette energetiche.

Perché? Perché il governo del Regno Unito ha sperperato oltre 2,7 miliardi di dollari per l’Ucraina.

In Germania… Nessuna vacanza per te, unno!

A causa del sabotaggio del gasdotto Nord Stream e di varie “sanzioni” sulle forniture russe di gas naturale, milioni di tedeschi quest’anno non potranno permettersi il riscaldamento. Ovviamente questo influenzerà in modo sproporzionato le classi medio-basse.

La metà dell’intero paese ha dichiarato di ridurre il consumo degli acquisti di base. Molti fanno la spesa nei banchi alimentari dove acquistano prodotti scaduti.

Gran parte del paese soffre di un’inflazione di quasi l’8%, che è la peggiore dagli anni ‘90 e minaccia solo di diventare peggio.

Perché? Ad oggi, il governo tedesco ha sottratto oltre 2,45 miliardi di dollari per l’Ucraina.

In Francia… Niente festa per te, mangiarane!

Recentemente è arrivata da Parigi la notizia che la Francia avrebbe dichiarato guerra ai veri nemici della prosperità… I disoccupati. Il suo presidente ha annunciato dall’Eliseo che d’ora in poi chi cerca lavoro avrà diritto al 25% in meno di aiuti rispetto al passato.

L’inflazione per le masse plebee è di circa il 7%, che è migliore che per alcuni, ma non quando i tassi di interesse sui risparmi sono intorno al 2% per molti.

Attualmente ci sono carenze energetiche, nonostante i politici forniscano in alcuni casi un sostegno finanziario diretto.

Anche così le lamentele comuni dei veri francesi includono “pensare costantemente al mio conto in banca”, tenere l’energia spenta e non riempire mai completamente il serbatoio della benzina dell’automobile. In un caso, una donna racconta di aver visto un’assistente sanitaria rurale scoppiare in lacrime mentre faceva rifornimento al suo veicolo.

Come mai? I plutocrati che controllano il governo francese hanno rubato oltre 2 miliardi di dollari per l’Ucraina. Mentre Macron ha rilasciato dichiarazioni mutevoli riguardo ai negoziati per porre fine al conflitto, la scorsa settimana si è impegnato a inviare ancora più razzi per aumentare i combattimenti.

In Italia…Niente vino per te, Valentino!

L’Italia ha accolto oltre 170.000 civili ucraini durante il conflitto, quindi difficilmente è priva di compassione. Allo stesso tempo, meno del 40% degli italiani sostiene gli atti del governo che dà armi all’Ucraina in una guerra senza conseguenze per loro stessi.

Inoltre i fallimenti si stanno diffondendo in tutta la nazione. L’inflazione è quasi del 12%. È importante sottolineare che oltre il 60% degli italiani vive con meno di 2.000 dollari al mese, il che li rende altamente suscettibili agli aumenti.

Perché? I politici sprezzanti nel governo italiano hanno reindirizzato circa 1 miliardo di dollari per l’Ucraina. Attualmente sono al loro sesto pacchetto di aiuti quest’anno.

In Moldavia… Niente latte per te, Compagno!

Di tutti i modi con cui Zelenskyj ha affermato il suo diritto divino di rovinare la vita di persone che non vogliono avere niente a che fare con la sua belligeranza, forse il più patetico è in Moldavia.

Qui i disagi sono andati oltre la mancanza di allegria natalizia, oltre alla semplice negazione ai cittadini del diritto di stare al caldo e oltre la paura di non avere un lavoro con l’arrivo del nuovo anno.

Anzi! In questo paese di persone decenti e laboriose, Zelenskyj ha portato le cose all’estremo. In che modo, potreste chiedere? Aumentando l’inflazione, i suoi abitanti non possono nemmeno permettersi il latte.

Avete letto bene, fedeli follower… Zelenskyj è così intento ad impoverire il popolo della Moldavia che gli ha tolto la possibilità di permettersi i generi di prima necessità.

Mentre i combattenti corrotti a Kiev brindano con lo champagne alla loro ultima truffa di miliardi dall’estero, imploro i lettori di pensare al comune moldavo a cui viene negato il latte.

Perché? Il malaccorto governo della Moldavia, la nazione più povera d’Europa, ha speso oltre 500 milioni di dollari per l’Ucraina.

Lacrime europee… Per cosa?

Per Zelenskyj, nella sua causa sacra di negare ai russi etnici in Ucraina di parlare la propria lingua.

Oh, e anche per la sua dichiarata libertà di puntare armi nucleari contro Mosca.

Probabilmente per pagare anche le sue proprietà di lusso da un milione di dollari in Europa.

Le cose gloriose che verranno

Infine vorrei complimentarmi ancora una volta con Zelenskyj e i suoi Eroi per la riuscita Campagna della Miseria che ha portato in un intero continente.

Piuttosto che permettere ad una piccolissima enclave di co-etnici di unirsi alla loro madrepatria in modo pacifico – il che non avrebbe recato disturbo a nessuno e non avrebbe danneggiato in alcun modo l’Ucraina – il regime di Zelenskyj ha invece distrutto milioni di vite.

Zelenskyj lo ha fatto liberando miliardi di dollari, forse trilioni in termini reali, dalle tasche di tutti gli abitanti del pianeta.

Ogni infermiere, autista di autobus, operatore ferroviario, insegnante di scuola, minatore di carbone, corriere, commesso di negozio e lavoratore a giornata… Sapete, tutti gli individui veramente ricchi della società… Stanno pagando il prezzo dell’essere coinvolti in una lotta in cui nessuno dei loro interessi nazionali è in gioco.

È importante per tutti noi ricordare, quando geliamo nei nostri tuguri, o per alcuni nelle loro auto, mentre il nostro stomaco brontola e le nostre preoccupazioni aumentano, che tutto questo è stato fatto per abusare di chi parla russo nel Donbass e puntare armi nucleari contro Mosca.

Heil Zelenskyj – Liberatore dalla felicità per moltitudini di europei!

*****

Articolo di Guy Somerset pubblicato su Pravda Report il 30 dicembre 2022
Traduzione in italiano a cura di Raffaele Ucci per Saker Italia

__________

La redazione di SakerItalia ribadisce il suo impegno nella lotta anti-mainstream e la sua volontà di animare il dibattito storico e politico. Questa che leggerete è l’opinione dell’autore; se desiderate rivolgere domande o critiche purtroppo questo è il posto sbagliato per formularle. L’autore è raggiungibile sul link dell’originale presente in calce. 

L’opinione dell’autore non è necessariamente la nostra. Tuttavia qualsiasi commento indecente che non riguardi l’articolo ma l’autore, sarà moderato, come dalle regole in vigore su questo sito.

Condivisione: