Tag "Crimini di guerra"

L’Arabia Saudita immersa nel sangue Yemenita

La campagna della Casa Bianca per stabilire un controllo incondizionato sulle fonti mediatiche nazionali e internazionali, si manifesta in vari modi. Queste fonti pubblicano articoli solo su argomenti che si adattano all’agenda di Washington, mentre ignorano del tutto gli altri. Se date un’occhiata alla copertura degli eventi in Siria, vi imbatterete inevitabilmente in pesanti critiche sui provvedimenti che la Russia e il governo siriano stanno adottando, lasciando invece il continuo sostegno della

Chi è responsabile per le sofferenze dello Yemen?

Come notato da numerosi cronisti del Medio Oriente, la situazione in Yemen rimane molto grave. Il paese è stato devastato dal conflitto tra gli Houthi e le truppe del deposto presidente Mansur Hadi, che a loro volta sono appoggiate pesantemente dalle forze aeree della cosiddetta coalizione araba guidata dall’Arabia Saudita. I bombardamenti aerei in corso provocano vittime tra i civili, riducono quartieri in rovina, e distruggono le infrastrutture del paese.

7 anni fa Saakashvili promise la pace all’Ossezia del Sud

Mai fidarsi di quest’uomo! Mentre in TV parlava di “pace e convivenza”, l’8 agosto 2008 l’esercito georgiano (appoggiato da istruttori e mercenari statunitensi e israeliani) spianava con i lanciarazzi multipli i villaggi dell’Ossezia del Sud. Adesso tocca agli abitanti di Odessa sopportarlo.   ***** Sottotitoli in italiano a cura di Mario per Sakeritalia.it

Rapporto speciale: La verità su Srebrenica 20 anni dopo

La scorsa settimana è stato ricordato al mondo che sono passati 20 anni dagli eventi successivi all’ingresso dell’esercito serbo-bosniaco a Srebrenica, e oggi sto postando un rapporto speciale su questo evento, che considero di importanza assolutamente cruciale nella storia del mondo, non solo a causa del gran numero di persone morte in questo evento, ma anche perché è servito come pretesto per la prima guerra di aggressione completamente illegale  da

La sporca Guerra: Armi al Fosforo contro il Villaggio di Zholobok

– Vittorio Nicola Rangeloni*- VNR: Ci troviamo nel villaggio di Zholobok, un altro dei punti più colpiti della Repubblica Popolare di Lugansk. Siamo di fronte a questo edificio che è stato bombardato l’altro ieri. Vedete che in seguito all’esplosione è andato a fuoco… Si vede ancora il fumo che sale dalle macerie. In questa casa abitava una signora con il nipote, una famiglia che fortunatamente nel momento dell’impatto dell’ordigno non

Alto ufficiale delle Forze Armate Ucraine passa alla Novorussia

Ieri conferenza stampa di un alto ufficiale dell’esercito Ucraino. Aleksandr Kolomiyets, Maggiore Generale, Consigliere del Ministro della Difesa ucraino, che ha scelto di passare alla difesa del Donbass. Prima di compiere questo passo, si è assicurato che tutta la sua famiglia fosse messa al sicuro, certo che gli assassini che governano a Kiev, con l’appoggio americano e di parte dell’Europa, non li avrebbero risparmiati. Ha parlato della disastrosa situazione operativa e

3 fratellini uccisi nell’ennesimo bombardamento dell’esercito ucraino su Gorlovka

    Kirill, Nastia e Dasha, di 2, 7 3 13 anni, stavano facendo il bagno prima di andare a letto, ieri sera a Gorlovka, nel Donbass. La bomba, o il razzo, dell’esercito ucraino li ha colpiti così, di notte, nella tranquilità della loro casa. Tra poche ore dovrebbe entrare in vigore la tregua stabilita dagli accordi di Minsk-2.   ***** Sottotitoli in italiano a cura di Mario per Sakeritalia.it