La lunga battaglia per Bakhmut è descritta dalla stampa come un simbolo della debolezza russa. So che molti occidentali si sono grattati la testa e si sono chiesti perché si stia combattendo una battaglia così feroce su questo particolare pezzo di territorio. La risposta, credo, si trova sotto la superficie di Bakhmut/Soledar, nelle miniere di sale di Soledar (alias Miniere di Sale Artyomsol). La miniera di sale è un mostro, con 200 chilometri di tunnel [in inglese].

Date un’occhiata a queste immagini:

Evgenij Prigozhin, il creatore del gruppo Wagner, ha offerto il seguente aggiornamento sulla situazione a Bakhmut, e menziona di sfuggita le miniere di sale:

“Bakhmut è il punto centrale del fronte orientale, e un serio centro logistico. E il nostro compito è di avere meno perdite possibile e distruggere il nemico il più possibile. La caratteristica di Bakhmut sta nelle sue capacità di difesa storica e geografica uniche, che includono, in primo luogo, la divisione della città in più parti mediante barriere d’acqua. In secondo luogo le vicinanze di Bakhmut sono un complesso di insediamenti che creano un sistema di difesa unificato. In terzo luogo questo è un paesaggio unico, burroni e alture, che sono tunnel naturali. E la ciliegina sulla torta è il sistema delle miniere di Soledar e Bakhmut, in realtà una rete di città sotterranee. All’interno non c’è solo un gruppo di persone ad una profondità di 80-100 metri, ma si muovono anche carri armati e veicoli da combattimento per la fanteria. E sono state immagazzinate scorte di armi sin dalla Prima Guerra Mondiale” (c) Prigozhin.

https://t.me/sonar_21/162

Penso che nel sottosuolo ci sia molto di più che l’estrazione del sale. È un deposito sicuro per le attrezzature militari dell’Ucraina. Il blog ScoopTrade [in inglese] offre un’ottima panoramica:

Prima dell’inizio dell’operazione militare speciale in Ucraina, la Artyomsol era la più grande impresa per l’estrazione e la vendita di sale da cucina nell’Europa centrale e orientale. Consiste di cinque miniere di sale, che si trovano entro i confini della città di Soledar e Praskovevka: le miniere n. 1, n. 3, n. 4, n. 7 e la miniera Volodarskij. Sono interconnesse da ferrovie e strade, nonché da un sistema sviluppato di comunicazioni sotterranee, che, dopo lo scoppio delle ostilità, sono state migliorate dai militari delle forze armate ucraine.

Il sistema della miniera di sale di Artyomsol è già utilizzato dalle Forze Armate dell’Ucraina come fortezza sotterranea. Depositi di munizioni, alloggi per il personale e in alcuni punti persino hangar per mezzi sono attrezzati a grandi profondità. E “prenderli” dalla superficie è quasi impossibile. Le comunicazioni sotterranee sono utilizzate anche dal personale militare ucraino per spostarsi tra le posizioni, e gli accessi e alcuni ingressi alle miniere sono minati e pronti per essere fatti saltare in aria. In termini di difficoltà per l’assalto, le miniere di Artyomsol possono facilmente competere con la famosa Azovstal di Mariupol.

Questo aiuta a spiegare perché l’Ucraina sta riversando sempre meno personale nella battaglia tritacarne in superficie. È una struttura critica. Tuttavia, è possibile che l’Ucraina abbia conservato le prove del suo programma di armi biologiche nelle miniere? Questo è più di un importante hub di trasporto/logistica.

Curiosamente questa settimana un anonimo funzionario della Casa Bianca ha iniziato a sostenere che Prigozhin, che è uno chef, è interessato solo ad ottenere il controllo dei benefici finanziari della miniera di sale (e forse per la sua qualità culinaria):

Gli Stati Uniti sono del parere che l’alleato del presidente russo Vladimir Putin, Evgenij Prigozhin, che è il fondatore del più potente gruppo di mercenari russo, sia interessato a prendere il controllo del sale e del gesso delle miniere vicino alla città ucraina di Bakhmut, ha detto giovedì un funzionario della Casa Bianca.

Ci sono indicazioni che motivi monetari stiano guidando l’“ossessione” della Russia e di Prigozhin per Bakhmut, ha aggiunto il funzionario. Prigozhin è il proprietario della compagnia militare privata russa Wagner Group.

https://news.yahoo.com/u-thinks-putin-ally-prigozhin-224346077.html [in inglese]

Penso che ci sia di più che il solo cercare di aggrapparsi ad una risorsa naturale redditizia. L’Ucraina non sta combattendo una battaglia disperata e sacrificando migliaia delle sue truppe solo per proteggere una spezia redditizia. Cosa ne pensate?

*****

Articolo di Larry Johnson pubblicato il 7 gennaio 2023 su A Son of the New American Revolution
Traduzione in italiano a cura di Raffaele Ucci per Saker Italia

[le note in questo formato sono del traduttore]

__________

La redazione di SakerItalia ribadisce il suo impegno nella lotta anti-mainstream e la sua volontà di animare il dibattito storico e politico. Questa che leggerete è l’opinione dell’autore; se desiderate rivolgere domande o critiche purtroppo questo è il posto sbagliato per formularle. L’autore è raggiungibile sul link dell’originale presente in calce. 

L’opinione dell’autore non è necessariamente la nostra. Tuttavia qualsiasi commento indecente che non riguardi l’articolo ma l’autore, sarà moderato, come dalle regole in vigore su questo sito.

Condivisione: